Riduzione degli incentivi per eolico, geotermico e biomasse

25/04/2012 2049

Dopo la riduzione degli incentivi varata dal Quinto Conto Energia (QCE) per gli impianti fotovoltaici, anche le altre fonti rinnovabili subiranno un taglio degli incentivi.

Infatti la riduzione degli incentivi varata dal QCE per gli impianti fotovoltaici, a partire dal 1 luglio 2012, farà si che da 313 €/MWh (per un impianto di 3 kWh) gli incentivi caleranno di circa un terzo attestandosi a 237 €/MWh.

La novità è quindi che anche le altre fonti rinnovabili subiranno una diminuzione degli incentivi, fatta eccezione per l’idroelettrico che passerà da 121 €/MWh a 139 €/MWh.
Eolico: dagli attuali 148 €/MWh si passerà a 124 €/MWh
Biomasse: da 250 €/MWh potrà diminuire fino a 174 €/MWh
Geotermico: dai 121 €/MWh potrà diminuire fino a 99 €/MWh

L’obiettivo del Governo è quello di riallineare gli incentivi concessi alle rinnovabili agli standard europei, per esempio 122 €/MWh per l’eolico e 130 €/MWh per le biomasse.