Bando UE "Eco-innovazione" per Edilizia e PMI

24/05/2012 1985

La Commissione europea, per il 2012, mette a disposizione 34,8 milioni di euro di cofinanziamento per realizzare prodotti, servizi e processi che utilizzano meno risorse naturali e meno rifiuti, meno emissioni e meno agenti inquinanti. Il cofinanziamento UE può arrivare fino al 50% del costo dei progetti e quest'anno punta a sostenere circa 50 nuove idee. La presentazione della proposta è possibile solo on-line fino al 6 settembre 2012.

Il bando si chiama “Eco-Innovation” ed è aperto a tutte le persone giuridiche che hanno sede nei paesi ammissibili, ma la priorità sarà data alle piccole e medie imprese con l’obiettivo di incentivare la realizzazione di progetti edilizi eco-compatibili.

Cinque sono i settori di riferimento: riciclaggio dei materiali, acqua, prodotti sostenibili per l'edilizia, imprese verdi, settore alimentare e delle bevande.

Le eco-industrie Europee – comunica la UE - contano già 3,4 milioni i posti di lavoro e a premere sull’acceleratore delle nuove tecnologie dovranno essere soprattutto le PMI con circa 23 milioni di imprese esistenti, all’origine del 60-70% dell’inquinamento dell’industria europea.

Il programma mostra come il business possa aiutare le nostre economie a crescere in modo sostenibile dal punto di vista ambientale, una volta avuto il sostegno giusto», ha sottolineato il commissario UE all’Ambiente, Janez Potocnik.