Infrastrutture: Passera, possibile attivare 100 miliardi per opere

25/05/2012 1589

Il governo ha l'obiettivo di attivare circa 100 mld di euro per opere infrastrutturali entro la fine del suo mandato.
Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo economico e infrastrutture, Corrado Passera, aggiungendo che tale obiettivo ''appare realizzabile''.
Il ministro avverte: "Realizzare crescita significa recuperare il ritardo strutturale in cui versa il Paese. Questo è un impegno importante che abbiamo assunto, accelerando le infrastrutture prioritarie".

Insieme al programma è stato presentato il nuovo sito web “Cantieri Italia” attraverso il quale sarà possibile seguire lo stato di avanzamento di tutte le opere pubbliche e grazie ad un aggiornamento ogni tre mesi dello stato dei lavori di tutti i cantieri si potrà anche capire come vengono spese le risorse pubbliche.

Oltre alla normativa di settore il sito contiene le opere già deliberate dal Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) con il governo Monti, con l’obiettivo di inserire tutte le opere in corso di realizzazione. Dei 100 miliardi, 27,7 riguardano progetti approvati al Cipe, opere confermate e piano Sud.

"La Feneal Uil prende atto con grande attenzione delle impegnative dichiarazioni del ministro Passera sui 100 miliardi di opere attivabili. Auspichiamo che si tratti di una svolta seria e vera. Chiediamo con franchezza di passare finalmente dagli annunci ai fatti”. E’ quanto afferma il segretario generale Feneal Uil Antonio Correale.