Dodici progetti in inchiesta pubblica preliminare

14/06/2012 1228

Dal 14 al 29 giugno sono sottoposti a inchiesta pubblica preliminare (consulta la banca dati >>) dodici progetti di norma.
Cinque sono di competenza di UNINFO, Ente federato all’UNI che si occupa di tecnologie informatiche e delle loro applicazioni. Tutti hanno per oggetto la telematica per il traffico e il trasporto su strada e riguardano i lavori di revisione delle serie UNI 10607:2007 e UNI 11310:2009.
Tutto nasce dalla decisione della Commissione europea dell'ottobre 2009 sulla definizione di un servizio europeo di telepedaggio e dei relativi elementi tecnici, che ha istituito il servizio europeo di telepedaggio, denominato SET. Questo prevede per i sistemi installati in Italia l’uso della norma ETSI ES 200674-1 (ora in fase di revisione). La norma ETSI è basata sulle norme UNI 10607 e UNI 11310, e anzi ne rappresenta una loro evoluzione, correggendone alcuni errori e imprecisioni. È quindi ora necessario allineare le due norme UNI sopra citate in modo da permettere una corretta applicazione della normativa stessa in territorio italiano.

Quattro progetti sono invece seguiti dalla commissione “Saldature”. In due casi si tratta dell’adozione del CEN ISO/TR 17641 e del CEN/TR 14633 (designazione delle prove di saldatura e processi di saldatura ad arco). Gli altri due progetti riguardano i termini e le definizioni per la saldatura in relazione alla norma EN 1792 e la guida per un sistema omogeneo di raggruppamento dei materiali metallici.

La commissione tecnica “Manutenzione” intende invece avviare i lavori di revisione della norma UNI 10147:2003 che fornisce i termini più usati nel settore, da leggersi unitamente a quelli utilizzati nella UNI EN 13306, recentemente aggiornata.

Di revisione della norma UNI 7697:2007, sui criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie, si parla invece con i lavori che la commissione “Vetro” vuole avviare e che si rendono necessari per integrare le applicazioni già previste e chiarire alcuni dubbi interpretativi.

L’ultimo progetto riguarda la progettazione, l’installazione e l’esercizio delle reti di idranti per l’estinzione incendi. Si tratta dei lavori di revisione della norma UNI 10779 per aggiornarla dal punto di vista delle soluzioni tecnologiche e migliorata nella chiarezza espositiva.
L’attività di revisione viene seguita dalla commissione tecnica “Protezione attiva contro gli incendi”.