Infrastrutture: presto decreto per garanzie project bond

02/07/2012 2388

Il vice ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, durante l’assemblea annuale dell'Aiscat (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) ha annunciato che a breve arriverà un decreto interministeriale, a cura del ministero dell'Economia e quello delle Infrastrutture, sulla strutturazione dei project bond, in relazione in particolare ai soggetti autorizzati a prestare le garanzie.

I project bond ha spiegato il viceministro “devono avere un mercato garantito e bisogna che vengano identificate modalità e caratteristiche di soggetti autorizzati a prestare garanzie, ad esempio come quelle per Cdp, Sace, Bei e fondi pensioni''.

L’articolo 1 del Decreto Crescita prevede alcune misure di carattere fiscale, e nel comma 1 si precisa che, per gli investitori che acquistano i project bond, l’aliquota di imposizione fiscale, dal 20%, deve essere ridotta al 12,5%, così come è già previsto per i titoli di Stato.

Ciaccia ha aggiunto ''È giusto che ci sia un decreto interministeriale tra Economia e Infrastrutture e avverrà in tempi molto rapidi''. Il viceministro ha poi assicurato ''è falso che i project bond sono titoli in concorrenza con quelli pubblici'. Si tratterà di uno strumento, che si rivolgerà non solo ad opere da realizzare ma anche a quelle già realizzate, ''come il Passante di Mestre che già genera cash low, e spero che il sistema autostradale possa far ricorso a questo strumento''.