Certificazione e compensazione: pubblicati i decreti attuativi

04/07/2012 2195

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale il 2 Luglio 2012 i due decreti attuativi che riguardano le modalità di certificazione dei crediti vantati nei confronti di Regioni, Enti locali e enti del servizio sanitario nazionale per somministrazioni, forniture e appalti, ma anche la compensazione con altre somme dovute.

Il sistema di certificazione a breve sarà interamente telematico e si baserà su una piattaforma elettronica che dovrà essere utilizzata sia dalle amministrazioni debitrici, sia dalle imprese creditrici, per presentare l’istanza di certificazione. Finché non sarà disponibile questa procedura l’impresa presenterà l’istanza col metodo cartaceo e l’amministrazione debitrice entro 60 giorni dovrà rilasciare la certificazione, numerata progressivamente.

Il decreto ministeriale sulla compensazione prevede che il titolare del credito, dopo aver acquisito la certificazione, la presenti all'agente della riscossione competente il quale verificherà i contenuti. In caso di esito positivo il debito si estinguerà limitatamente all'importo corrispondente al credito certificato.

L’ente debitore è tenuto al pagamento delle somme entro dodici mesi dalla data di rilascio della certificazione. In caso di ritardo verranno applicati gli interessi di mora.

Il decreto attuativo prevede l’esclusione per i crediti verso Enti locali commissariati e Regioni sottoposte ai piani di rientro.