Il primo generatore fotovoltaico trasportabile e notturno è italiano

24/07/2012 1715

Si chiama Orion 5 perché ha la forma trapezoidale della sezione richiama quella della costellazione di Orione.

Si tratta del generatore fotovoltaico off-grid trasportabile, funziona anche se non collegato con le reti elettriche, con il maltempo e di notte.

Idea, progetto e realizzazione sono di Ener-Q, la società coneglianese delle energie rinnovabili insieme a Q-Innovation che si occupa di ricerca e sviluppo per il gruppo della famiglia Zoppas-De Polo.

Il prototipo dell’Orion 5 è stato testato nei giorni scorsi dove a vederlo in anteprima è stato Mr. Mustak il colosso indiano attivo nella produzione delle sigarette Biri.

Inoltre Il Governo curdo sarebbe interessato al prodotto per portare l’energia elettrica nei villaggi sulle montagne del Kurdistan, in genere serviti da generatori alimentati a gasolio.

Orion 5 è infatti la soluzione per le aree non collegate alle reti elettriche ed è in grado di fornire energia in modo continuativo fino a 10 nuclei abitativi, e grazie alle batterie presenti nella centrale riesce a fornire energia elettrica prodotta dai moduli fotovoltatici anche in assenza di sole.

Paolo Quesada, amministratore unico di Ener-Q afferma: “Abbiamo sviluppato questo prodotto per venire incontro a specifiche esigenze che i nostri partner internazionali ci hanno evidenziato negli incontri commerciali degli ultimi mesi. È un vero e proprio gioiello tecnologico che può risolvere i problemi energetici di molte aree del pianeta non raggiunte dalle reti elettriche, ad esempio in alta montagna o in altri luoghi non serviti da infrastrutture elettriche e alimentare, un rifugio alpino o per impieghi in situazioni di emergenza”.