Presto in Italia E-Cat: reattore a fusione fredda

31/07/2012 1494

Si chiama E-Cat, Energy Catalyzer, è stato ideato dall’ing. Andrea Rossi e fra poco più di due mesi sarà immesso nel mercato. Si tratta di un reattore a fusione fredda, ossia un catalizzatore domestico che produce energia termica a basso costo attraverso reazioni fisiche di tipo LENR (LOW ENERGY NUCLEAR REACTIONS). La macchina, dunque, genera calore sotto forma di acqua calda o vapore e può sviluppare anche temperature elevate, come un piccolo scaldabagno. Rossi ha rivelato che il dispositivo ha raggiunto in laboratorio la temperatura di 1.000 gradi celsius.

Sarà la Prometeon, srl di Bologna, la società licenziataria a detenere l’esclusiva in Italia e a San Marino, che partirà rivolgendosi soprattutto alle imprese - medie e grandi - del Nord e del Centro per poi allargarsi su tutto il territorio nazionale.

In Italia un prodotto è già ordinabile, ossia l'E-cat termico da 1 MW: un apparato di taglia industriale destinato a una varietà di impieghi come fornire calore di processo nel campo dell'industria alimentare, manifatturiera, nella produzione di acqua calda per mense e ospedali, per il riscaldamento e il rinfrescamento dell'ambiente.

Apparati industriali per la generazione termica: un’importante svolta ecologica per il mercato italiano nel settore energetico, con l’auspicio che in futuro si possa passare alla produzione elettrica. Eppure, in molti fra imprese e giornalisti del settore hanno sollevato critiche sul costo del prodotto e sulla riserva dell’azienda nel descrivere l’innovativo strumento. Non ci resta che aspettare l’ingresso nel mercato di E-Cat, nel frattempo ci si può aggiornare su www.ecatnews.net.