La ricerca europea sulla Smart Cities si dà appuntamento presso la sede ENEA il 17, 18 e 19 dicembre

17/12/2012 1914

La ricerca europea sulla Smart Cities si dà appuntamento presso la sede ENEA il 17, 18 e 19 dicembre
17 dicembre 2012

 

Tre giorni di incontri sulle reti europee e italiane della ricerca sulle “smart cities” presso l’ENEA (dal 17 al 19 dicembre).

Il primo appuntamento è il convegno della rete italiana, parte integrante della rete europea, alla quale aderiscono complessivamente 19 organizzazioni tra università, istituti ed organizzazioni di ricerca, coordinate dall’ENEA. Il workshop è l’occasione per fare il punto della situazione della ricerca italiana sulle smart cities e per favorire l’ingresso di nuovi partner nel network.

Nei giorni successivi il confronto è a livello europeo con il workshop annuale dello European Smart Cities Joint Programme di EERA (European Energy Research Alliance). Il Joint Programme Smart Cities è il vasto programma di ricerca congiunto - il più importante in Europa- cui partecipano tutti i 27 paesi dell’Unione europea, avviato il 1 gennaio 2012, della durata di 4 anni e che coinvolge circa 200 ricercatori. Si tratta di un programma aperto cui possono aderire sia gli enti di ricerca che aziende che hanno programmi di ricerca e sviluppo sulle smart cities in modo da creare sinergia tra i programmi nazionali ed europei.

Questa edizione è organizzata da ENEA che coordina, oltre la rete italiana, uno dei 4 sottoprogrammi del Joint Programme, Urban Energy Networks, che ha l’obiettivo di disegnare la “città intelligente” come un insieme di reti interconnesse. Punto centrale del sottoprogetto è sviluppare l’integrazione tra le diverse reti urbane sia a livello di distretti ecosostenibili, dove vengano affrontate dunque tutte le problematiche delle sostenibilità, che a livello di interazione tra due o più reti o tra rete e cittadino.