Italcementi al FuoriSalone 2013: quattro incontri con l’architettura sulle nuove prospettive

05/04/2013 4008

In occasione della manifestazione FuoriSalone 2013, Italcementi organizza anche quest’anno una serie di incontri con architetti di fama internazionale. Le lecture, nell’ambito della mostra evento INTERNI HYBRID ARCHITECTURE & DESIGN, vedranno la partecipazione di Steven Holl, Luca Scacchetti, Sergei Tchoban e Carla Juaçaba, vincitrice della prima edizione dell’arcVision Prize - Women and Architecture, il premio internazionale di architettura al femminile per il sociale istituito da Italcementi Group.


Con i suoi materiali e il suo know-how, Italcementi è da sempre al fianco degli architetti nella elaborazione di progetti innovativi e ad alto contenuto tecnologico per un’architettura intesa come strumento di trasformazione sostenibile del territorio.

Un impegno che si è tradotto nel sostegno ai principali appuntamenti di confronto e dialogo con il mondo della progettazione in Italia e all’estero.

In questo contesto si collocano dunque anche le quattro lecture promosse da Italcementi al FuoriSalone 2013: nella mattinata di martedì 9 aprile, alle 10, presso l’aula Magna dell’Università Statale di Milano Steven Holl terrà una lectio magistralis dal titolo “Time Light”. Considerato uno degli architetti più importanti d’America, Holl è riconosciuto per la sua capacità di plasmare lo spazio con la luce e di operare integrando nuovi segni in contesti fortemente caratterizzati dal punto di vista culturale e storico.

Tre sono invece gli incontri che si svolgeranno all’i.lab, il Centro Ricerca e Innovazione di Italcementi a Bergamo:

  • mercoledì 10 aprile, alle 10,30, toccherà all’architetto italiano Luca Scacchetti con una lecture dal titolo “Normalità, Luogo, Misura”. La sua attività include progetti e costruzioni per committenza pubblica e privata, che spaziano da edifici civili, alberghi, residenziali, inclusa la progettazione di nuovi quartieri, aree urbane e lottizzazioni.
  • Giovedì 11 aprile, alle 10,30, sarà la volta di Sergei Tchoban, l’architetto russo che ha progettato il palazzo più alto d’Europa (il complesso Federation attualmente in costruzione a Mosca). I suoi progetti spiccano per un linguaggio architettonico moderno unito al rispetto per il paesaggio, il contesto urbano e per le tradizioni locali. 
  • A chiudere il ciclo di incontri di Italcementi con il mondo dell’architettura ci sarà, venerdì 12 aprile, alle 10,30, l’architetto brasiliano Carla Juaçaba, vincitrice dell’arcVision Prize 2013. Il suo intervento più importante è certamente il padiglione Humanidade 2012 per Rio Mas 20 (la conferenza dell’ONU sullo sviluppo sostenibile). Carla Juaçaba ha le qualità per affrontare la propria professione con creatività alla ricerca di soluzioni non convenzionali, con sensibilità e rispetto per il contesto nel quale le sue opere saranno collocate.

ITALCEMENTI GROUP SU INTERNET: www.italcementi.it e www.italcementigroup.com
Italcementi Media Relations
Tel. (+39) 035 39 69 77
ufficiostampa@italcementi.it 


LINK UTILI:

ArcVision Prize 2013: www.italcementigroup.com/ITA/Comunicazione+e+Media/News/Edilizia+e+Architettura/20130325.htm

Sergei Tchoban: www.nps-tchoban-voss.de/

Luca Scacchetti: www.scacchetti.com/

Carla Juaçabawww.carlajuacaba.com.br/

i.lab Italcementiwww.italcementi.it/ITA/Italcementi+e+Architettura/i.lab/