INGENIO incontra i nuovi Vice Presidenti di ANCE per parlare di programmi

18/04/2013 2058

L'assemblea Ance del 7 marzo prorogò, con un voto favorevole superiore al 90%, Paolo Buzzetti alla presidenza dell'associazione nazionale dei costruttori edili per altri due anni, fino al giugno 2015. Furono i saggi a chiedere all'assemblea di «dare continuità al mandato» vista l'eccezionale gravità della crisi che attraversa l'intero settore. In particolare tre sono i temi su cui questa «continuità» di azione dovrà concentrarsi, secondo il mandato ribadito ieri: pagamenti della pubblica amministrazione, mancanza di lavoro e difficoltà di approvvigionamento del credito.

L'assemblea deciso anche per un ampio rinnovo delle altre cariche e in particolare di una parte dei vicepresidenti: Angelo De Cesare, ex presidente dei giovani, prende la responsabilità alle opere pubbliche, il torinese Alessandro Cherio quella alle opere private, Gianluigi Coghi quella per Tecnologia, Innovazione e Ambiente mentre al napoletano Ambrogio Prezioso va la delega per il centro studi e al milanese John Bertazzi i rapporti interni.

INGENIO li ha incontrati per porgere a ognuno di loro due domande, su programmi e priorità.

Angelo De Cesare, ha parlato ovviamente di Opere Pubbliche della necessità di "stabilire nuove regole, che permettano la realizzazione di opere di qualità, in tempi e costi adeguati." Ma all'interrno di queste regole occorrerà dare precedenza a "una maggiore trasparenza nelle procedure di gara, al fine di contenere il rischio di condizionamenti, pratiche collusive o comportamenti arbitrari che possano compromettere i risultati di gara".

www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/Intervista a ANGELO De CESARE - OPERE PUBBLICHE 2024.pdf

Alesssandro Cherio avrà un compito importante per contrastare la crisi: la sua delega ha infatti un ruolo centrale perchè  "Migliorare il territorio vuol dire, infatti, anche migliorarne la competitività, metterlo in grado di attirare nuovi soggetti più creativi, più innovativi, più produttivi, oltre ad alimentare le eccellenze già presenti. L’incarico che ho ricevuto richiederà quindi un impegno forte, affinché le istanze del nostro settore diventino provvedimenti concreti e attuabili nel più breve tempo possibile ..."

www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/Intervista a ALESSANDRO CHERIO - EDILIZIA E TERRITORIO 2024.pdf

Per Gianluigi Coghi le priorità su cui occorrerà prestare attenzione riguardano "la messa in sicurezza dal punto di vista sismico e idrogeologico del patrimonio edilizio. Occorre mobilitare risorse ed energie per un grande piano di messa in sicurezza del costruito, sia pubblico che privato. Serve una strategia di intervento basata su campagne di diagnosi sismica e politiche di incentivazione"

www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/Intervista a GIANLUIGI COGHI - TECNOLOGIA INNOVAZIONE E AMBIENTE 2024.pdf

Per Ambrogio Prezioso occorrerà comunque concentrarsi " su casa, semplificazioni e fisco. Il nuovo Governo, infatti dovrà prioritariamente intervenire per fronteggiare l’emergenza casa che non è soltanto un problema economico e di mercato ma sta diventando un problema sociale."

www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/Intervista a AMBROGIO PREZIOSO - CENTRO STUDI 2024.pdf

John Bertazzi, in tal senso evidenza che la  crisi spinge anche per una riorganizzazione di ANCE: "Nel corso del mio mandato punterò a una ridefinizione strategica dell’Ance, con l’obiettivo di renderla sempre più competitiva e capace di rispondere ai problemi e alle istanze che
vengono ogni giorno dalle migliaia di imprese associate disseminate sul territorio. Questo comporterà uno snellimento degli organi e dei meccanismi che regolano il funzionamento dell’Associazione, nell’ottica della rapidità delle scelte
e della concretezza dei traguardi da raggiungere.
 "

www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/Intervista a Gianni Bertazzi - Rapporti Interni 2024.pdf