Pedemontana. Giù ultimo diaframma di galleria di Fagnano Olona (Va)

22/04/2013 1975

La Pedemontana verrà realizzata per lotti e si concluderà come previsto, superando tutti i nodi per arrivare al closing finanziario dell'opera inclusi gli ultimi tre tratti, grazie all'impegno di tutti gli interlocutori interessati. Lo ha confermato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, intervenendo all'abbattimento dell'ultimo diaframma di terra che ostruiva la galleria naturale di Fagnano Olona (Varese) sul tracciato dell'autostrada Pedemontana lombarda. Il tunnel, lungo 450 metri, si trova nel mezzo della tratta A, lunga 15 chilometri, tra Busto Arsizio (Varese) e Lomazzo (Como): lo stato di avanzamento dei lavori di questa tratta è a circa il 70 per cento e, dunque, entro la fine dell'anno, sarà percorribile dalle prime auto il tratto tra Cassano Magnago (Varese) e Lomazzo, mentre, tra marzo e aprile del 2014, saranno aperti i primi lotti delle tangenziali di Varese e di Como.


45 MILIONI DI ORE E 75 MILIONI DI EURO RISPARMIATI - "Questo è il segnale più forte che Regione Lombardia poteva dare", ha detto l'assessore, ribadendo però la necessità che "lo Stato si debba impegnare di più, soprattutto in un momento difficile come questo". "L'apertura di questa autostrada - ha proseguito - cambierà in positivo la vita di migliaia di persone, visto che consentirà un risparmio annuo di 45 milioni di ore di tempi di percorrenza, quantificabili in 700 milioni di euro".

CHIUSURA COMPLETA - "La realizzazione della Pedemontana non subirà alcuna interruzione, avverrà per lotti e il suo avanzamento sarà costante" ha spiegato l'assessore, rivolgendosi agli operai e rassicurandoli sul proseguimento del loro lavoro.

ATTENZIONE AI LAVORATORI - L'abbattimento del diaframma è stato una grande festa per tutte le maestranze del cantiere e proprio a loro e al loro futuro professionale l'assessore ha rivolto un pensiero di particolare attenzione: "Quando ci sono le inaugurazioni sono tutti soddisfatti - ha spiegato - eccetto i lavoratori che, soprattutto in tempi come questi, sono preoccupati per il loro futuro. Questo è però uno dei primissimi lotti, la Pedemontana andrà avanti, ci sarà ancora tantissimo lavoro da fare e ci sarà ancora bisogno della specializzazione di ciascuno". 

FONTE: REGIONE LOMBARDIA