FREQUENCY WALL: la stampa 3D nel legno è già industrializzata per le costruzioni

Frequenza Wall è il nome di un'installazione progettata da BLOOMLAB in legno che può essere assimilata per tipologia esecutiva a una variante della stampa 3D nelle costruzioni.

Si tratta di un’opera architettonica in OSB di pioppo marchiato IPAN (azienda italiana e l’unica a produrlo in Europa) di circa 18 metri di lunghezza e il nome della struttura è stato ispirato dalla frequenza delle onde sonore generate dal rumore della fresatura del legno, riprodotto perfettamente dall'affascinante assemblaggio di oltre 850 sagome differenti di pannelli.

Un lavoro reso posibile dall'uso di macchine a controllo numerico di SCM, che dà prova di come sia oggi possibile realizzare un progetto ideato da un architetto che si trova a distanza di km, sulla base dell'informazioni 3D fornite. Frequenza Wall dimostra come grazie a queste tecnologie produttive sia oggi possibile far diventare il fuori standard una soluzione applicabile anche nelle costruzioni in legno, come già accade nel settore dell'acciaio.

Guarda il video: www.youtube.com/watch

L’assemblaggio delle sagome per realizzare il Frequency Wall è stato realizzato da Naldini Arredamenti, azienda forlivese legata a Scm Group da un lungo e proficuo rapporto di collaborazione, concretizzata nel recente investimento in un centro di lavoro, che completa un parco macchine targate esclusivamente Scm.


Frequency wall

designed by bloomlab architecture

Frequency Wall is the name of the installation developed for SCMGroup to represent their presence at Ligna 2013 in Hannover which is the most important event for the timber and woodworking industry. The structure is inspired by the frequency wave of the sound generated by the noise of cutters as they work the wood, perfectly reproduced by  the fascinating assembly of over 900 different shapes. A work made possible by an Scm Tech boring/milling machine.