ECOBONUS: finanziati anche gli interventi di ristrutturazione sismica: per ora fino al 31 dic 2013

04/08/2013 2503

L’estensione degli ecobonus per il risparmio energetico anche agli interventi di prevenzione sismica nelle aree a più elevato rischio di terremoto è diventata legge.

Il senato con voto quasi unanime ha dato via libera quasi all'unanimità ddl n. 783-B di conversione in legge del decreto-legge 4 giungo 2013, n. 63. L’atteso provvedimento sulla prestazione e riqualificazione energetica nell’edilizia termina il percorso parlamentare con diverse novità rispetto al testo originale; a partire dalla norma che obbliga il Governo a emanare, entro la fine del 2013, un provvedimento per rendere finalmente strutturali le detrazioni del 65%.

La detrazione del 65% delle spese vale quindi anche per il consolidamento antisismico su prime case e capannoni nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1 e 2); vale fino al 31 dicembre 2013.

 “L’estensione dell’ecobonus per il risparmio energetico agli interventi di prevenzione sismica nelle aree a più elevato rischio di terremoto è una buona notizia per imprese e cittadini che potranno mettere in sicurezza i propri immobili”. Rete Imprese Italia commenta favorevolmente l’emendamento approvato dalle Commissioni riunite della Camera, purché venga esteso a tutte le attività commerciali e a quelle turistico-alberghiere.