Buildings as weapons of mass destruction!

25/08/2013 2219

Un interessante articolo pubblicato sulla rivista "SCIENCE" sul problema della qualità delle costruzioni in India e nei paesi limitrofi.

L'articolo evidenzia come nell'ultimo secolo i terremoti abbiano ucciso tante persone quanto non sia mai accaduto nei secoli precedenti e questo sia dovuto alla fragilità dei metodi di costruzione introdotti nel secolo scorso.

Daltronde, la stessa tempesta o terremoto può portare a conseguenze diverse in paesi diversi. La Bay Area può subire un terremoto 6,9 nel 1989 e perdere solo 63 persone, mentre Haiti può subire un terremoto solo un po 'più forte nel 2010 e perdere almeno 100.000 persone. La povertà - e ancora di più, il malgoverno e la corruzione - è il moltiplicatore di disastri naturali.", dice il documento dal titolo provocatorio «Immobili come armi di distruzione di massa. '

Uno dei luoghi più vulnerabili del mondo si trova nel sud dell'Asia. Un quarto della popolazione mondiale vive nella regione, che va approssimativamente da Iran a ovest di Birmania a est. Questi paesi sono ad alto pericolo sismico e non a caso si sono registrati grandi terremoti registrati nel corso della storia di questi paesi.

Il "crollo spontaneo" di strutture a più piani è sempre più un fenomente frequente nelle principali città del Sud dell'Asia, e a presenza di "costruzioni scadenti" potrebbe essere attribuibile a "la povertà e l'ignoranza dei codici di costruzione" da parte dei contraenti, affermano gli autori Roger Bilham del Dipartimento di Scienze Geologiche, Università di Colorado, Stati Uniti e Vinod Gaur del Centro per la modellazione matematica e simulazione al computer, Bangalore.

I codici di progettazione antisismica in questi paesi sono spesso applicati solo alle strutture civili, ignorando abitazioni. "I Morti dei terremoti futuri potrebbero essere notevolmente ridotti, senza alcun contributo scientifico supplementare, se i governi cominceranno a rispettare i codici di costruzione esistenti," aggiungono i geofisici. Ma la creazione e l'applicazione di codici di costruzione antisismiche pone una grande sfida in termini di raccolta di dati, e potrebbe richiedere "molti decenni per essere completata."

Per saperne di più http://www.sciencemag.org/content/341/6146/618