INGEGNERIA – Pisa festeggia i 100 anni della sua Scuola

29/10/2013 2164

La Scuola d’Ingegneria di Pisa compie cento anni. Giovedì 31 ottobre, nell’aula magna “U. Dini”, in largo Lucio Lazzarino, a Pisa, la cerimonia, alla quale prenderà parte, dopo i saluti del rettore Massimo Augello, il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza. Nel pomeriggio, dalle 15, è prevista una tavola rotonda sulla formazione della figura professionale dell’ingegnere che sarà moderata dal direttore di Alma Laurea Andrea Cammelli e alla quale partecipano il presidente Oto Melara, Carlo Alberto Iardella, il direttore generale Alenia Aermacchi, Massimo Lucchesini, il direttore Motori e Elettronica Scuderia Ferrari, Luca Marmorini, l’amministratore delegato Ansaldo Energia, Giuseppe Zampini, il presidente CoPi (Conferenza per l’Ingegneria), Fabrizio Micari e il presidente Cni (Consiglio Nazionale degli Ingegneri) Armando Zambrano.

“L’obiettivo della tavola rotonda – spiega il professor Luigi Lazzeri, coordinatore del comitato organizzatore dell’evento - è di approfondire il rapporto fra la figura dell’ingegnere e le nuove sfide del mercato del lavoro. E non è certo un caso che il compito della rinata Scuola di Ingegneria sarà di coordinare le attività didattiche dei tre dipartimenti nati dalla ex Facoltà di Ingegneria (Ingegneria civile e industriale, Ingegneria dell'energia, dei sistemi, del territorio e delle costruzioni e Ingegneria dell'informazione) e di quelli di Matematica e Fisica per garantire una solida formazione nelle scienze di base e una visione interdisciplinare, caratteristiche indispensabili per il moderno ingegnere”.

Durante la giornata sarà possibile visitare la mostra “Storia e futuro degli studi ingegneristici: dal trattato agli e-book” allestita nei locali della Biblioteca, e la mostra relativa ad un secolo di Ingegneria che illustra la storia della "Scuola di Applicazione per gl’ingegneri", di cui fu promotore e primo direttore il professor Ulisse Dini, nata appunto cento anni fa, nel 1913.

FONTE: AGI PRESS 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su