MUTUI, ANCE: BENE ACCORDO CDP-ABI. ORA PIU’ CREDITO ALLE FAMIGLIE

MUTUI, ANCE: BENE ACCORDO CDP-ABI.

ORA PIU’ CREDITO ALLE FAMIGLIE

Buzzetti: “Il nostro auspicio è che, grazie ai 5 miliardi messi a disposizione, si possano sostenere le famiglie nell’acquisto della prima casa”

“La firma dell’Accordo tra la Cdp e l’Abi per garantire nuove risorse per i mutui casa alle famiglie è la notizia che aspettavamo”, commenta il Presidente dell’Ance, Paolo Buzzetti.

“Ora è necessario che i 5 miliardi messi a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti si trasformino velocemente in nuove disponibilità finanziarie per le famiglie. Per fare ciò è importante riportare il valore del mutuo concesso attorno al 70% del prezzo dell’immobile”, spiega il Presidente Ance.

D’altronde, “i dati diffusi oggi dal Crif sulla crescita per il quarto mese consecutivo della domanda di mutui – continua Buzzetti- dimostrano che questo è il momento giusto per sostenere cittadini e imprese e rimettere in circolazione liquidità importanti.”

“Bene quindi questo Accordo che dà attuazione alla norma inserita questa estate nel decreto sulla casa, ma per risollevare il settore ancora non basta”, prosegue Buzzetti.          

“ L’allarme che, insieme a tutte le sigle e associazioni della casa abbiamo lanciato giorni fa con il nostro Homeday, non può rimanere inascoltato: rivedere subito la tassazione sulla casa, sostenere il mercato degli affitti e promuovere un vero piano di housing sociale con i Comuni sono misure non più rimandabili”, conclude Buzzetti.