Il Consiglio UE adotta Horizon 2020

Il Consiglio dell’Unione Europea ha adottato Horizon 2020, il Programma quadro europeo per la ricerca e l’innovazione relativo al periodo 2014-2020. Horizon 2020 subentrerà al Settimo Programma Quadro (7PQ) a partire dal 1 gennaio 2014.
Rispetto al programma precedente, Horizon 2020 punta a ridurre la frammentazione delle azioni relative alla ricerca e allo sviluppo tecnologico. Il nuovo programma unifica, infatti, tutte le opportunità di finanziamentodella ricerca e dell’innovazione all’interno di un sistema integrato, caratterizzato da un unico set di regole e orientato alla semplificazione.
Il nuovo strumento, più organico del precedente, mira a facilitare la partecipazione anche dei piccoli centri di ricerca e delle piccole imprese.  
Fondato su tre “pilastri” – Eccellenza scientifica, Leadership industriale e Sfide per la società – Horizon 2020 finanzierà un ampio spettro di attività: dalla ricerca di frontiera all’innovazione più “vicina” al mercato. Con uno stanziamento di circa 77 miliardi di euro, il programma contribuirà alla produzione di risultati di ricerca finalizzati a migliorare la vita delle persone.

Horizon 2020 promuoverà il raggiungimento degli obiettivi indicati nella strategia Europa 2020 per la crescita e l’occupazione, rafforzando le basi scientifiche e tecnologiche dell’Europa e contribuendo a realizzare loSpazio Europeo della Ricerca: un’area senza frontiere in cui i ricercatori possano muoversi liberamente e dove le conoscenze scientifiche e  tecnologiche siano condivise.