Marini Alessandra

Professoressa Ordinario, Università di Bergamo

Curriculum

Professore Ordinario nel settore della Tecnica delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate (DISA) dell’Università degli Studi di Bergamo, dove è titolare dei corsi di “Recupero e conservazione degli edifici”, “Tecnica delle costruzioni”, e co-titolare del corso di “Elementi strutturali in c.a. e c.a.p”. Dal 2012 è socia co-fondatrice di Di.Mo.Re, spin-off di ricercatori che promuove trasferimento tecnologico ed innovazione scientifica nel settore delle costruzioni. È responsabile di progetti di ricerca acquisiti su base competitiva e di contratti di ricerca stipulati con industrie che operano nel settore delle Costruzioni. Campi di specializzazione: analisi di vulnerabilità e tecniche di mitigazione del rischio sismico degli edifici storici; riqualificazione integrata degli edifici esistenti in c.a. mediante soluzioni a esoscheletro per l’efficientamento energetico, la riqualificazione architettonica e il rinforzo strutturale a minimo impatto ambientale; progettazione strutturale con approccio Life Cycle Thinking.

Archivio

Miglioramento sismico di edifici multipiano: come intervenire in maniera integrata e sostenibile

In questo articolo si presentano alcune soluzioni disponibili per realizzare interventi di recupero integrati e sostenibili applicabili alle strutture multipiano tipiche delle periferie, che abbinino miglioramento strutturale, energetico e del comfort in generale, e siano ispirati al Life Cycle Thinking, si definiscono i metodi per la progettazione e se ne discutono i limiti di applicabilità.

 

Leggi

Interventi di miglioramento sismico in edifici prefabbricati esistenti

Interventi di miglioramento sismico in edifici prefabbricati esistenti

Leggi

Analisi critica di modelli per la valutazione della vita residua di edifici esistenti in C.A.

Tramite l’analisi critica e il confronto di alcuni modelli proposti in letteratura per la stima della resistenza residua di elementi strutturali, si evidenziano nel presente lavoro le criticità dei modelli empirici e l’efficacia di quelli analitici.

Leggi

Dispositivo dissipativo per edifici prefabbricati in calcestruzzo armato

La risposta sismica delle strutture prefabbricate non progettate per resistere ai carichi sismici può essere incrementata sfruttando la dissipazione energetica di appositi dispositivi di collegamento trave-pilastro. Nel presente lavoro sono descritte le principali fasi di sviluppo di uno di tali dispositivi, partendo dallo studio e la modellazione della geometria fino alla definizione del criterio di progetto.

Leggi

Sismica

Riabilitazione incrementale nella riqualificazione integrata di edifici esistenti: metodologia ed esempio pratico

In questo articolo, viene definita ed applicata una strategia di riabilitazione olistica incrementale ad un edificio di riferimento; la strategia ottimale dovrà garantire un adeguato livello di sicurezza strutturale dell’edificio minimizzando, allo stesso tempo, gli impatti ambientali e sociali di ciascuno step di intervento incrementale.

Leggi

Sovra-sollecitazioni nelle connessioni di pannelli prefabbricati per effetto degli spostamenti nel fuori piano

Il presente articolo indaga gli effetti che spostamenti nel fuori piano hanno in termini di incremento delle sollecitazioni sismiche nelle connessioni pannello-struttura, ...

Leggi

Sismica

Gli elementi di bordo nei solai lignei rinforzati sismicamente con la tecnica del doppio assito

Ruolo della tipologia e della disposizione delle connessioni tra assito e correnti sul comportamento a taglio nel piano di un diaframma realizzato con l’impiego di uno strato di assito diagonale vincolato sul contorno all’assito originale e ai correnti metallici.

Leggi

Beni culturali di Amatrice: confronto fotografico ante e post sisma del 24-08-2016

RELUIS ha redatto un documento in cui è possibile esaminare il confronto fotografico tra lo stato ante e post sisma dei beni culturali di Amatrice

Leggi

Experimental response of a large scale transverse-arch subjected to horizontal cyclic loading - L2

Atti del XV congresso ANIDIS 2013

Leggi