Concorsi di progettazione | Architettura
Data Pubblicazione:

Concorso di progettazione per il sistema di approdi e delle vie del mare del Sud Sardegna

CONCORSO SCADUTO-Il concorso a due gradi per realizzare il sistema di approdi e delle Vie del Mare del Sud Est nella Sardegna meridionale, redatto grazie al fondo concorsi finanziato dall'unione europea per la progettazione territoriale. Il bando completo si trova in fondo all'articolo nella sezione Allegati.

Realizzare 5 punti di approdo nella costa Sud Est della Sardegna

L'intervento in oggetto è stato chiamato "Sistema degli approdi e delle vie del mare del sud-est"e riguarda la realizzazione di cinque punti di approdo a carattere temporaneo stagionale, da ubicare lungo la costa Sud Est dell'isola nel tratto di competenza dei comuni costieri della Provincia Sud Sardegna.

Il tratto costiero Sud Est della provincia, comprende il litorale che ricade nei comuni di Villasimius, Castiadas, Muravera e Villaputzu nei quali sono ubicate più di 30 spiagge e sistemi dunali costieri ed è caratterizzato da particolarità ambientali peculiari, tra le quali la foce del Flumendosa, uno dei più importanti fiumi della Sardegna e da numerose (ben sette) zone umide, in cui sono attive quattro importanti peschiere e una alternanza di numerosi punti di interesse per il turismo escursionistico nautico.

Obiettivo dell'intervento è la realizzazione di una rete di punti di approdi coordinati all'esistente con la finalità di determinare delle VIE DEL MARE preferenziali in funzione delle attrattive che il litorale offre all'utenza turistica ed escursionistica nautica.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 2.700.000,00 al netto di I.V.A.

Le scadenze

>> Sei ancora in tempo!  La scadenza fissata per iscrizioni e contestuale invio elaborati e documentazione amministrativa di 1° grado entro il 24 gennaio 2023. L'apertura per l'invio elaborati e documentazione amministrativa di 2° grado è fissata al 22 febbraio 2023, mentre la scadenza è prevista per il 22 marzo 2023.

Chi può partecipare

Possono partecipare al concorso gli operatori economici in forma singola o associata ai sensi dell’art. 46, comma 1, del Codice, che non siano soggetti alle cause di esclusione di cui all’art. 80 del medesimo Codice e che siano in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale:

  • professionisti iscritti, al momento della partecipazione al concorso di progettazione, al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti, ovvero abilitati all’esercizio della professione secondo le norme dei Paesi dell’Unione europea cui appartiene il soggetto;
  • Società di ingegneria e Società tra professionisti iscritti nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura.

Gli elaborati richiesti per il primo grado

Gli articoli richiesti per il primo grado:

  • relazione illustrativa – che metterà in evidenza i concetti espressi graficamente, con particolare riferimento ai criteri di valutazione indicati nel bando e nel presente disciplinare. Non sono ammessi schemi grafici e immagini;
  • relazione di coerenza – che descrive la coerenza della proposta ideativa con la scheda di progetto –“Scheda di indirizzo approvata con delibera commissariale del 15/03/2022 n.40” e con il DIP (che costituisce implicita verifica di coerenza con i limiti di costo delle opere);
  • n.1 tavola grafica – formato UNI A1 con scala libera di rappresentazione – orientamento orizzontale – tecnica rappresentativa libera in bianco e nero e/o colori – stampa su una sola facciata –, contenente la rappresentazione dell’idea progettuale che si intenderà sviluppare nel 2° grado, mediante schema planimetrico, schemi funzionali e rappresentazioni tridimensionali (realizzate mediante grafica e/o immagini di plastico di studio).

Gli elaborati richiesti per il secondo grado

Gli elaborati richiesti per il secondo grado:

  • relazione illustrativa – massimo 4 facciate in formato A4 – orientamento verticale – carattere Times New Roman di dimensione 12, per un massimo di 16.000 battute spazi compresi. La relazione metterà in evidenza i concetti espressi graficamente, con particolare riferimento ai criteri di valutazione indicati nel bando. Non sono ammessi schemi grafici e immagini.
  • relazione di dettaglio – massimo 8 facciate in formato A4 – orientamento verticale – carattere Times New Roman di dimensione 12 per un massimo di 32.000 battute spazi compresi contenente descrizione di rispondenza della proposta progettuale al rispetto del principio di non arrecare danno significativo all’ambiente (DNSH), secondo quanto previsto dalla circolare 30 dicembre 2021 n. 32 del Ministero dell’economia e delle finanze – scheda check list 1 allegata alla circolare, approfondimento dell’ipotesi progettuale proposta, con individuazione e descrizione delle soluzioni scelte con l’obiettivo di sviluppare per il Sarrabus un progetto di valorizzazione della costa attraverso la progettazione di un sistema di approdi, connesso tra il sistema portuale esistente e le aree interne;
    - descrizione delle caratteristiche tecniche delle strutture e peculiarità delle soluzioni proposte;
    - descrizione dei materiali proposti, anche in relazione ad aspetti manutentivi, alla sostenibilità e ai CAM;
  • valutazioni preliminari di coerenza economica del costo dell’intervento rispetto all’importo previsto per il costo complessivo delle opere e valutazione più dettagliata per categorie di opere;
    - quadro economico dell’opera;
    - stima sommaria dell’opera;
    - cronoprogramma di intervento.
  •  n. 4 Tavole grafiche numerate da 1 a 4 in basso a destra – formato A1 – orientamento verticale – tecnica rappresentativa libera in bianco e nero o a colori; stampa su una sola facciata.

Il montepremi

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con la distribuzione del montepremi che ammonta complessivamente a € 33.975,21.

Tale somma sarà così distribuita:

  • 1° classificato: € 21.975,21 pari al 64,68% dell’onorario del progetto di FTE di cui € 10.000,00 quale anticipo parziale per la realizzazione del progetto di FTE al netto di oneri previdenziali ed I.V.A (se dovuti); € 11.975,21 importo da corrispondere a saldo al vincitore DOPO approvazione del progetto FTE (presente nel Bando);
  • 2°, 3° classificato: € 6.000,00 (valore complessivo € 12.000,00) al netto di oneri previdenziali ed I.V.A. (se dovuti).

Per saperne di più

Allegati

Leggi anche