Concorsi di progettazione | Architettura
Data Pubblicazione:

Concorso di progettazione per una Scuola primaria a Rimini

Il nuovo concorso a due gradi per la realizzazione della scuola primaria “Fai Bene", a due sezioni con annessa mensa e una palestra di superficie minima di 200 mq, con accesso sia dall'interno che dall'esterno per uso anche al di fuori dell'attività scolastica. Il bando completo si trova in fondo all'articolo nella sezione Allegati.

Realizzazione della nuova scuola primaria "Fai Bene" di Rimini: il bando

On line sulla piattaforma on-line del Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori (concorsiawn.it) il concorso di progettazione per la realizzazione della scuola primaria “Fai Bene,” finanziata da Inail per un investimento di 5,5 milioni.

La progettazione esecutiva del nuovo complesso scolastico è infatti in capo al Comune attraverso concorso di idee: una novità per l’amministrazione riminese, che ha siglato un protocollo con l’ordine degli architetti per la pubblicazione del concorso sulla piattaforma nazionale.

Il concorso di progettazione riguarda la realizzazione di un nuovo edificio da adibire a scuola primaria a due sezioni con annessa mensa e una palestra di superficie minima di 200 mq, con accesso sia dall'interno che dall'esterno per un uso anche al di fuori dell'attività scolastica.

La nuova scuola primaria Fai Bene nascerà su un’area pubblica nella zona di Rimini nord, precisamente lungo via Verenin Grazia, tra il lungomare di Viserbella e la Statale 16 adriatica.

Si tratta di circa 8mila metri quadrati di superficie, individuati anche nella prospettiva futura di realizzare sullo stesso sito un complesso scolastico completo, che comprenda cioè i tre cicli di insegnamento (infanzia, primaria, secondaria di 1° grado).

La fascia davanti a via Verenin Grazia sarà riservata alle opere di urbanizzazione (accessi, parcheggi, aree di sosta per i bus): opere che andranno a inserirsi in un quadrante urbano dove collegamenti e viabilità saranno potenziati, grazie alle opere infrastrutturali attualmente in corso (messa in sicurezza dell’intersezione tra via Grazia e via Lotti) e pronte a partire (la nuova rotatoria tra via Grazia e la Ss16, col cantiere previsto nel 2023).

Affinché l’edificio scolastico possa svolgere anche la funzione prosociale di fulcro di “quartiere” e luogo di riferimento per il terzo settore locale, è necessario:

  • assegnare la gestione di alcuni spazi ad attori sociali (associazioni, cooperative, ecc…);
  • prevedere, già in fase di progettazione, accessi diversificati e impianti partizionati, in modo da gestire comodamente le possibili interferenze con le attività scolastiche e consentire funzionamenti anche parziali e modulari dell’edificio;
    Gli spazi aperti devono poi esprimere al massimo la propria utilità per il territorio, per attività sociali in generale, che possono essere esercitate in modalità esclusive nei momenti di sospensione delle attività scolastiche (es. fine settimana o periodo estivo - Centri Estivi).

Il costo totale stimato del presente concorso è pari a € 250.498,78, esclusi oneri previdenziali e I.V.A. di legge ed è stato calcolato come indicato nella seguente tabella:

  • Valore stimato del Progetto di fattibilità tecnico ed economico (montepremi concorso di progettazione) € 49.046,36
  • Valore stimato per l’eventuale affidamento dei successivi livelli di progettazione € 201.452,42.

Scarica il bando completo in fondo all'articolo

Le scadenze

L'apertura delle iscrizioni e contestuale invio degli elaborati e della documentazione amministrativa per il 1° grado è fissata per il giorno 08/02/2023 con scadenza per il giorno 13/03/2023.  L'apertura del periodo per l’invio degli elaborati e dell’eventuale documentazione amministrativa per il 2° grado è fissata per il giorno 24/04/2023 e scadenza entro il giorno 31/05/2023.

Chi può partecipare al concorso

Possono partecipare al concorso:

  • professionisti iscritti, al momento della partecipazione alla gara, al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti, ovvero abilitati all'esercizio della professione secondo le norme dei Paesi dell'Unione europea cui appartiene il soggetto;
  • tutte le tipologie di società e per i consorzi iscritti nel registro delle imprese tenuto dalla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura per attività coerenti con quelle oggetto della presente procedura di concorso.

La partecipazione al 1° grado è aperta a tutti i soggetti ammessi di cui al punto 3.2 del presente Disciplinare, fatti salvi i casi di esclusione di cui al punto 3.6. In questa fase i partecipanti dovranno elaborare una proposta ideativa che, nel rispetto della Documentazione tecnica allegata di cui al punto 2.2, predisposta dalla stazione appaltante, permetta alla Commissione Giudicatrice di selezionare, senza formazione di graduatorie di merito e assegnazione di premi, ai sensi del comma 4, art. 154 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. secondo i criteri di valutazione di cui al paragrafo 4.6, le migliori (3) tre proposte ideative, da ammettere al 2° grado.

Elaborati richiesti per il 1° grado

Gli elaborati richiesti per il primo grado sono:

  • Relazione illustrativa- metterà in evidenza i concetti espressi nelle tavole grafiche presentate con particolare
    riferimento ai criteri di valutazione indicati nel bando;
  • 1 unica tavola grafica -formato A1 con tecnica rappresentativa libera (in bianco e nero e/o colori - stampa su una sola facciata),contenente la rappresentazione dell'idea progettuale che si intenderà sviluppare nel 2° grado, mediante schema planimetrico, schemi funzionali dei diversi livelli e rappresentazioni tridimensionali delle volumetrie esterne realizzate mediante grafica e/o immagini di render-plastico di studio) con i seguenti elementi minimi.

Elaborati richiesti per il 2° grado

La partecipazione al 2° grado è riservata agli autori delle migliori 3 proposte ideative che, sviluppate nel rispetto della Documentazione tecnica allegata di cui al punto 2.2, saranno valutati dalla Commissione giudicatrice, che, applicando i criteri di valutazione di cui al punto 5.6, formulerà la graduatoria, individuando la proposta progettuale vincitrice.

Gli elaborati richiesti per il secondo grado sono:

  • Relazione illustrativa -costituita massimo 10 facciate formato A4 - orientamento verticale – carattere Calibri, dimensione 11, interlinea singola spaziatura prima e dopo 0, margine superiore 2,5; margine destro e sinistro e inferiore 2 cm. La relazione metterà in evidenza i concetti espressi graficamente, con particolare riferimento ai criteri di valutazione indicati nel bando. Non sono ammessi schemi grafici ed immagini;
  • Quadro Economico di Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica
    - Calcolo sommario di spesa, suddiviso in macro-categorie di lavori, in particolare devono essere specificate le voci di costo inerenti le caratteristiche principali del progetto presentato. Il calcolo sommario della spesa dovrà essere articolato con riferimento alle categorie di lavorazioni specialistiche (edili, strutturali ed impiantistiche) e dovrà essere integrato con la stima sommaria degli oneri della sicurezza.
    - Relazione di sostenibilità economica del Progetto, Dovranno essere indicate e giustificate le voci di spesa più rilevanti dal punto di vista economico, esplicitando la fattibilità dell’intervento con il costo totale previsto.
    - Piano sommario di gestione e manutenzione dell'opera: con indicazione dei costi annui.
  • Cronoprogramma previsionale, con le indicazioni delle fasi di esecuzione delle sole opere;
  • n.27 Tavole grafiche con tecnica rappresentativa libera in bianco e nero o a colori;
  • Sintesi e immagini della proposta fortemente rappresentativa dell’idea progettuale.

Il montepremi

Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con la distribuzione dell’importo quantificato complessivamente in € 49.046,36, corrispondente al totale della parcella per la redazione del Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica, determinata in conformità al D.M. 17 giugno 2016 e di cui si allega il calcolo analitico.

Tale importo sarà così distribuito:

  • 1° classificato, il 60%: € 29.427,81
  • 2° classificato, il 25%: € 12.261,59
  • 3° classificato, il 15%: € 7.356,96

Per saperne di più

Allegati

Leggi anche