Impermeabilizzazione | Normativa Tecnica | MPM
Data Pubblicazione:

Garantire sicurezza e sostenibilità con membrane impermeabilizzanti certificate REACH

Con riferimento alle ultime regolamentazioni europee, in questo articolo proponiamo una famiglia di impermeabilizzanti liquidi con monomero libero inferiore allo 0,1 per cento.

Regolamento REACH: quali restrizioni sull'uso degli isocianati in edilizia

Nell'agosto 2020, infatti, la Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea ha pubblicato le restrizioni sull’uso degli isocianati ai sensi del Regolamento REACH.

Il contenuto di monomero libero negli isocianati è stato quindi oggetto di attenzione normativa in materia sicurezza industriale e dei lavoratori.

L’obiettivo è di favorire i prodotti a basso contenuto di monomero libero.

I vantaggi nell’utilizzo di polimeri con meno dello 0,1 per cento di MDI libero si esprimono in minori restrizioni per le misure di protezione degli addetti, e ugualmente per l'etichettatura dei prodotti da parte dei fornitori.

Soluzioni impermeabilizzanti liquide mpm conformi al REACH 2020

Per farla breve, gli impermeabilizzanti conformi alle restrizioni del REACH 2020 permettono una minore esposizione all’isocianato residuo per gli operatori. Oltre a questo, consentono anche maggiore attenzione all’ecosistema.

Infatti, gli isocianati a basso monomero libero non solo proteggono maggiormente la salute umana, ma determinano anche sistemi con una classificazione di rischio inferiore.

Di seguito condividiamo due soluzioni mpm conformi al REACH 2020 dalla nostra offerta di impermeabilizzanti liquidi, avendo rivolto uno sguardo attento alla sicurezza e all’ambiente.

Per cominciare, STARFLEX ULTRA è una membrana ibrida poliurea poliuretano di colore grigio.

Si applica fresco su fresco, e consente di realizzare rivestimenti ad alto spessore in una sola passata. Grazie alle proprietà tixotropiche è capace si sviluppare adesione anche in verticale.
Inoltre, è particolarmente adatta all’impermeabilizzazione in copertura, anche per il rinnovo di vecchie membrane.
Su terrazzi e balconi, si può usare in combinazione con diverse finiture e decorazioni da lasciare a vista, ma è idonea anche per rivestimenti sotto piastrella.
Per il trattamento dei dettagli costruttivi è prevista un’armatura di supporto.

SCOPRI DI PIU' SU STARFLEX ULTRA

Invece, STARFLEX BLACK TIX è una membrana monocomponente modificata con bitumi, di colore nero, adatta anche all’impermeabilizzazione in fondazione e su muri controterra.

SCOPRI DI PIU' SU STARFLEX BLACK TIX

Soluzioni testate in laboratorio: le analisi sui campioni mpm

Qui sotto vi riportiamo le analisi dei campioni mpm che hanno permesso di acquisire le informazioni sul contenuto di isocianato presso il laboratorio accreditato CURRENTA in Germania.

I risultati del test eseguito su STARFLEX ULTRA: il contenuto di monomero libero è < 0.1%

STARFLEX ULTRA: il contenuto di monomero libero è minore dello 0.1%

I risultati del test eseguito su STARFLEX BLACK TIX: il contenuto di monomero libero è < 0.1%

STARFLEX BLACK TIX: il contenuto di monomero libero è minore del 0.1%

Come cambia nel 2023 la regolamentazione europea per i prodotti a base di isocianati

"A partire dal 24 agosto 2023 l’uso industriale o professionale è consentito solo dopo aver ricevuto una formazione adeguata", prescrive la nuova regolamentazione.

Ricordiamo che il REACH 2020 interessa tutti gli utenti professionali e industriali di sostanze a base di isocianati con una concentrazione totale di monomero libero superiore allo 0.1 per cento.

Dunque, sarà premura dei datori di lavoro assicurare i nuovi requisiti minimi di formazione per i lavoratori che manipolano e lavorano isocianati.

Ma non solo, il fornitore dovrà garantire che sull’imballaggio dei prodotti figuri la suddetta dicitura.

Leggi anche