Benvenuto ai neo-iscritti all'Ordine: un ponte fra passato e futuro con l'orgoglio di una grande tradizione

benvenuto_iscritti_gruppo.jpgUn gesto dal forte significato simbolico: la consegna, oltre che del tesserino e del distintivo professionale, anche di volumi di storia dell’ingegneria e del recente Codice Deontologico degli ingegneri. Il passato e il futuro della professione che si incontrano per dare il benvenuto ai nuovi iscritti all'Ordine degli ingegneri di Napoli.
Una cerimonia che finalmente è tornata ad essere un appuntamento periodico per la comunità dell'Ordine partenopeo, DOPO QUELLA ORGANIZZATA NEL MARZO SCORSO.
Il Presidente Professor Edoardo Cosenza - insieme al Tesoriere Giovanni Esposito, ai Consiglieri Giovanni Alfano, Gennaro Annunziata, Raffaele De Rosa ed Ettore Nardi - ha così accolto, mercoledì 30 maggio, nell'aula magna della sede in via Del Chiostro gli iscritti all'Albo deliberati nei primi tre mesi del 2018.
Riparte così una simpatica consuetudine che aveva caratterizzato la vita dell'Ordine alcuni anni addietro e che da tempo non veniva organizzata.
Il Presidente ha personalmente voluto stringere la mano a tutti i nuovi colleghi, ma prima, insieme ai Consiglieri presenti, ha brevemente illustrato che cosa sia oggi l’Ordine, nei suoi servizi e nelle sue opportunità.
Una carrellata sui servizi dell'Ordine, le agevolazioni e le convenzioni stipulate attinenti l'attività professionale, l'attività delle Commissioni, gli strumenti di comunicazione con gli iscritti (oltre al SITO ISTITUZIONALE, la newsletter, la PAGINA FACEBOOK ATTIVA DAL 2014, l'account YouTube per i video, l'account TWITTER e last but not least il nuovissimo PORTALE INGENIO NAPOLI, a regime da appena 15 giorni e che già fa registrare migliaia di accessi).
E ancora, gli sportelli informativi (in materia previdenziale, sui fondi erogati dalla Regione per progetti mirati e dedicati ai professionisti e sull'Industria 4.0) nonché i progetti in cantiere per favorire l'orientamento dei neo iscritti e la ricollocazione degli ingegneri che hanno dovuto affrontare, come milioni di italiani, l’incubo della perdita del lavoro.
Un focus anche sulla recente convenzione con EUROPACONCORSI che permette agli iscritti di accedere gratuitamente a una banca dati che propone mensilmente oltre mille concorsi di progettazione: un nuovo stimolo a competere e a cimentarsi sul mercato di cui già usufruiscono diverse centinaia di ingegneri partenopei.
Anche la passione sportiva, è stato sottolineato, trova cittadinanza tra gli ingegneri: il sodalizio dei professionisti tifosi del Calcio Napoli - nato da un'idea di Cosenza e battezzato UNITi (Unione Napoletana Ingegneri Tifosi) - promette bei momenti di aggregazione e tante iniziative per gustare e vivere al meglio il tifo per la rappresentativa Azzurra.
Il Presidente Cosenza si è anche soffermato sul cambio di sede in programma entro l'anno e che vedrà il trasferimento dell'Ordine da via Del Chiostro a Piazza dei Martiri, nello storico PALAZZO PARTANNA.
Il filo conduttore di questi incontri - è stato ribadito - è il rafforzamento del senso di appartenenza all'Ingegneria napoletana e l'orgoglio per la sua storia che nel 2012 ha superato il traguardo, unico caso in Italia, dei due secoli. Un breve rinfresco ha concluso la cerimonia, che verrà periodicamente replicata. A tutti gli intervenuti il Presidente e i Consiglieri dell'Ordine hanno rivolto un caloroso augurio di buon lavoro e di una brillante carriera professionale.
platea.jpgLa FOTOGALLERY PUBBLICATA SU FACEBOOK ricorderà a tutti i partecipanti la cerimonia: le immagini non sono tecnicamente perfette, ma rendono bene il senso di un momento festoso, un momento di soddisfazione per un traguardo raggiunto, di speranza per gli obiettivi che ciascuno desidera centrare.
Non tutti i neo iscritti invitati - oltre cento - hanno potuto partecipare all'incontro comunque affollatissimo, ma è giusto citare i nomi di tutti coloro che sono entrati a far parte della grande famiglia dell'Ordine di Napoli, una famiglia che da tempo ha superato i 13 mila iscritti, secondo Ordine in Italia degli ingegneri, preceduto solo da quello di Roma.
Ecco, dunque, l'elenco dei neo-ingegneri, rigorosamente in ordine alfabetico:

Laura Aprea
Mario Aprea
Vincenzo Apreda
Liberatore Arienzo
Gianluca Arpaia
Michele Astone
Felice Auriemma
Antonia Balsamo
Roberto Baraschino
Brunella Barbero
Giacomo Belgiorno
Giovanni Bianco
Guido Boldoni
Luca Buonocore
Davide Bussetti
Gennaro Cacciapuoti
Gennaro Calabrese
Vincenzo Caliendo
Marco Campopiano
Roberto Capolongo
Pasquale Carlucci
Giuseppe Castaldo
Raffaele Castaldo
Antonio Catapano
Pietro Celentano
Maria Cerbone
Mario Cerbone
Costantino Cerrotta
Stefano Cesarani
Ilaria Chiaini
Fabiana Cocozza
Michele Coppola
Nadia Cosentino
Francesca D'alterio
Giorgio Damiano
Luisa Daraio
Francesco De Bonis
Giovanni De Carlo
Claudia De Donato
Donatella De Falco
Carolina De Franco
Renato De Franco
Martina De Martino
Marco De Micco
Pasquale De Micco
Danilo De Michele
Antonio Del Giacinto
Gregorio Del Prete
Bruno Del Vita
Luca Di Costanzo
Giovanni Di Costanzo
Emanuela Di Dato
Salvatore Di Donna
Salvatore Di Lauro
Orlando Di Maiolo
Giandomenico Di Marco
Eduardo Di Marino
Sigismondo Di Marino
Carmine Di Martino
Gianluca Di Matteo
Giuseppe D'inverno
Claudio Erra
Giuseppe Esposito
Andrea Esposito
Maria Esposito
Salvatore Esposito
Davide Esposito
Andrea Evangelista
Ciro Faella
Marco Fantozzi
Roberta Fazio
Antonio Ferrante
Raffaele Ferrara
Luca Ferraro
Antonio Filippone
Marianna Formisano
Giuseppe Franzese
Rosa Fusco
Maria Rosaria Gallo
Valeria Gargiulo
Domenico Garofalo
Andrea Genovese
Paolo Gentile
Stefano Mario Guazzoni
Francesco Paolo Guerriero
Alessandro Iachetti
Valentina Illiano
Mariano Improta
Massimo Iodice
Virginia Ioffredo
Francesco Iorio
Serena Liccardi
Vincenzo Limatola
Vincenzo Giovanni Longobardi
Carmela Manzo
Giuseppe Rosario Mariniello
Francesca Martire
Francesco Mautone
Alessandro Mazzola
Pasqua Meccariello
Francesco Mele
Francesca Melillo
Antonio Mennillo
Stefano Miccoli
Luisa Migliore
Guglielmo Migliore
Angelo Miranda
Vincenzo Monetti
Maria Cristina Morani
Luca Moriello
Francesco Mosca
Roberta Nardone
Marco Nocerino
Antonio Nunziante
Andrea Orlacchio
Francesco Orofino
Giorgia Pagliano
Giovanni Palazzo
Fabio Palermo
Michele Palmiero
Martina Palomba
Raffaele Palomba
Paolo Panniello
Lucio Parascandolo
Maria Perillo
Domenico Perna
Antonio Petraglia
Giovanni Pignatiello
Gianpiero Romano
Riccardo Ronzullo
Domenico Rubino
Luigi Russo
Carmela Sabatino
Aleksandr Sakhnevych
Gianpaolo Sanseverino
Stefano Santaniello
Gabriele Scarano
Vincenzo Schettino
Rosario Scotto Di Perta
Ester Scotto Di Perta
Domenico Sepe
Domenico Sgammato
Mario Silvestri
Mariano Sirignano
Aurelio Solidone
Annarita Sorrentino
Nicola Tafuri
Giuseppe Talamo
Anna Terlizzi
Glauco Troncone
Stelvio Troncone
Luca Tucci Vitiello
Milly Valsiglia
Tommaso Varrone
Roberta Ventini
Domenico Vernazzaro
Giovanna Vitale
Gianluigi Vitiello
Bruno Zona
Daniele Zona