Messa in sicurezza edifici scolastici: la Regione vara un piano triennale da 200 milioni, pubblicato sul Burc

200 milioni di euro da spendere in tre anni per l'edilizia scolstica e soprattutto per interventi di messa in sicurezza degli edifici. Diventa così operativo il Piano Triennale di Edilizia Scolastica 2018-20 della Regione Campania. È stato pubblicato infatti sul Bollettino Ufficiale degli atti della Regione Campania (in sigla Burc) di oggi - lunedì 4 giugno 2018 - l’avviso pubblico per l’individuazione del fabbisogno regionale degli interventi necsicurezza_scuole_burc.jpgessari alla messa in sicurezza degli edifici scolastici. Il termine per la presentazione delle domande è fissato per le ore 13 di giovedì 5 luglio 2018. In basso puoi scaricare i relativi allegati.

GLI INTERVENTI FINANZIABILI
Verranno finanziati interventi per l’adeguamento antisismico e la completa agibilità degli edifici, per il piano antincendi, e anche per il completamento di strutture scolastiche non ultimate per carenza di fondi. Sono previsti ulteriori finanziamenti per ampliamenti e nuove costruzioni necessarie a soddisfare specifiche esigenze didattiche (realizzazioni di laboratori, palestre e così via).

I SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE DOMANDA
Possono presentare domanda i Comuni e le Province della Campania e la Città Metropolitana per proposte di intervento riferite a strutture di proprietà interamente pubbliche. Alla Città Metropolitana e alle Province è riservato il 25% delle risorse complessivamente stanziate. Sarà data priorità, nei criteri di valutazione, ai progetti di messa in sicurezza e adeguamento antisismico anche in relazione alla popolazione scolastica. Il termine per la presentazione delle domande è fissato per le ore 13 del 5 luglio 2018.

I COMMENTI
“Con il provvedimento di oggi - afferma l’assessore all’Istruzione Lucia Fortini in una nota diffusa dalla Regione Campania - diamo il via ad un programma strutturale di interventi per l’edilizia scolastica che nei prossimi tre anni ci consentirà di intervenire su tutte le situazioni di maggiore criticità. Gli enti locali facciano fino in fondo la loro parte, presentando le proposte progettuali su cui è prioritario intervenire”.
“Oggi parte un programma di oltre 200 milioni di euro di interventi - dichiara il presidente della Regione Vincenzo De Luca - per mettere al sicuro tante nostre scuole. È un grande investimento di civiltà, che vuol dire anche lavoro e crescita economica grazie alle centinaia di cantieri che saranno aperti”.
“Gli uffici della Regione - prosegue la nota - sono attivati per velocizzare tutte le procedure burocratiche, fornendo tutti i supporti necessari agli enti locali".
Per accelerare l’apertura dei cantieri e finanziare il numero massimo di interventi, la Regione ha integrato le risorse ministeriali con i fondi europei del Por Campania. Le risorse per l’edilizia scolastica stanziate dalla Regione grazie al provvedimento pubblicato sul Burc vanno ad aggiungersi a quelle già stanziate a partire dal 2015: 200 milioni di euro per 112 progetti di messa in sicurezza, adeguamento antisismico e nuove costruzioni, sblocco di 46 milioni per completare 128 interventi del Por 2007/13, 2.2 milioni per l’emergenza scolastica in provincia di Caserta e il bando aperto con 28.8 milioni di euro per nidi e micro-nidi