Meeting Immobiliare: ulteriore occasione per prenotare le visite previste dalla campagna "Diamoci una Scossa!"

Ufficio Stampa e Comunicazione Ordine Ingegneri Napoli 16/10/2018 1808

camera_di_commercio-na.jpg

Una finestra sul mercato immobiliare e sulle strategie di riqualificazione e rigenerazione del patrimonio edilizio: sono questi in sintesi gli obiettivi dell'edizione 2018 del MeetIn, il meeting immobiliare organizzato dalla Borsa immobiliare di Napoli presieduta da Gianni Adelfi, che si svolgerà venerdì 19 e sabato 20 ottobre nella sede della Camera di Commercio di Napoli.
Un appuntamento per offrire agli operatori del settore - ma anche ai semplici cittadini - consigli e consulenze. Il MeetIn rappresenta anche l’occasione per fare il punto sul mercato sulle compravendite immobiliari e sul mercato degli affitti a Napoli e provincia e per fornire informazioni sugli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza del patrimonio immobiliare. 

In quest’ottica l'Ordine degli ingegneri di Napoli – presieduto da Edoardo Cosenza - sarà presente con un suo infopoint in cui sarà possibile prenotare DIRETTAMENTE una visita tecnico-informativa GRATUITA a domicilio per una prima valutazione sommaria sulle condizioni dell'edificio, finalizzata a individuare la praticabilità e finanziabilità di interventi di MIGLIORAMENTO sismico con gli incentivi statali Sisma Bonus ed Eco Bonus, il tutto nell’ambito dell’iniziativa nazionale di prevenzione dal rischio sismico battezzata “Diamoci una Scossa!”, promossa dai Consigli nazionali degli Ingegneri e degli Architetti e dalla Fondazione Inarcassa.
Sarà un’opportunità in più per prenotare le visite gratuite che, ricordiamolo, sono opzionabili fino a sabato 20 ottobre COMPILANDO QUESTO FORM.
Le visite saranno effettuate nel mese di novembre da ingegneri e architetti volontari.

Le attività di presidio alla Camera di Commercio svolte dall'Ordine saranno coordinate da Eduardo Pace, segretario Ipe (Ingegneri per le Emergenze), Consigliere della Fondazione Ordine Ingegneri Napoli e referente dell'Ordine di Napoli nel Comitato Organizzativo Nazionale di "Diamoci una Scossa!".

ANALISI DI VULNERABILITA': VA FINANZIATA

"Gli incentivi statali come Sisma Bonus ed Eco Bonus – ribadisce il Presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli, Cosenza - permettono quasi di azzerare il costo degli interventi per la riduzione del rischio sismico. Le iniziative di sensibilizzazione alla prevenzione sismica mirano a diffondere tra i cittadini anche la conoscenza di questi importanti incentivi. Puntiamo ora a rendere finanziabile anche la prima analisi di vulnerabilità approfondita dell'edificio. Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli si è reso disponibile per queste modifiche. Conoscere il livello di sicurezza sismica della casa in cui si vive è anche un fattore di civiltà”. (attualmente il Sisma Bonus finanzia l’analisi di vulnerabilità solo se ad essa fa seguito la realizzazione di interventi per il miglioramento sismico dell'edificio – Ndr)

Nel corso del MeetIn sarà in funzione anche uno stand interprofessionale in cui la Fondazione Ordine Ingegneri Napoli – presieduta da Paola Marone – fornirà consulenze in materia di Eco Bonus e Sisma Bonus, regolarità catastale e procedure edilizie, certificazione impiantistica e adeguamento normativo. 
(vedere nella tabella qui sotto gli orari in cui si potrà usufruire dei servizi offerti dall'Ordine e dalla Fondazione)


meetin-tabella-appuntamenti.jpg

LA PRESENTAZIONE DEL MEETING
La presentazione del meeting si è tenuta lunedì 15 ottobre nella sala convegni della Camera di Commercio di Napoli. Alla conferenza stampa (nell'immagine qui accanto) è meetin-presentazione.jpgintervenuta - in rappresentanza di Ordine e Fondazione Ingegneri Napoli, su delega del Presidente Cosenza - l'ingegner Paola Marone, già Vice Presidente dell’Ordine e attuale presidente della Fondazione.
 Il programma dei convegni previsti nell'ambito del meeting è scaricabile cliccando sul pulsante ROSSO "Allegato" , in calce a questo articolo.
Ma qual è lo stato di salute del mercato immobiliare? Il settore, ha spiegato Paola Marone, “negli ultimi anni ha registrato una certa ripresa nel numero di compravendite che per l’anno 2017 è stato pari a 537.000. Anche per l’anno in corso si conferma una dinamica in crescita. L’Associazione nazionale costruttori (Ance) stima infatti un volume di compravendite superiore a 570.000. Napoli, così come le otto maggiori città italiane ad esclusione di Bologna, conferma questa dinamica positiva”.


RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA, LEVA DI SVILUPPO

La Presidente della Fondazione, durante la conferenza stampa, ha avanzato inoltre una proposta relativa ai criteri di stima degli immobili che tenga conto, oltre ai parametri esistenti di riferimento, anche della classificazione sismica degli edifici.
La conferenza stampa per la presentazione di MeetIn ha anche offerto lo spunto per evidenziare come il settore della riqualificazione edilizia sia la principale leva per rilanciare anche sotto il profilo occupazionale il comparto delle costruzioni, considerato che “per il settore – ricorda Paola Marone – il trend è negativo con ben 600mila posti di lavoro andati in fumo negli ultimi dieci anni”.

Il pomeriggio della prima giornata del MeetIn sarà dedicato alla sicurezza degli immobili, con un seminario sul tema “Sicurezza degli immobili: screening – norme e incentivi – fascicolo del fabbricato”, a cui parteciperà il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli Edoardo Cosenza.

La Fondazione Ordine Ingegneri Napoli è presente nel Consiglio Tecnico Scientifico della Borsa
 Immobiliare di Napoli, con l’ingegner Vincenzo Landi che terrà una relazione, nella mattinata di sabato 20 ottobre, in un seminario sulle potenzialità di rigenerazione del patrimonio immobiliare cittadino e i suoi riflessi sul mercato del mattone.
Allo stesso seminario interverranno, di nuovo, anche i Presidenti dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli e della Fondazione Ordine Ingegneri Napoli, Edoardo Cosenza e Paola Marone.
Guarda la presentazione del MeetIn al TgR Campania di martedì 16 ottobre, con le dichiarazioni di Paola Marone.