DIAGNOSI ENERGETICA NELLE IMPRESE: obblighi, ma anche opportunità. Seminario all'Unione industriali.

diagnosi-energetica---grande.jpg
Diagnosi energetica nelle imprese: obblighi, ma anche opportunità. Su questo tema è stato organizzato nel pomeriggio di martedì 19 febbraio un seminario di approfondimento ospitato nella Sala D'Amato dell’Unione Industriali di Napoli.
Il seminario è stato co-organizzato dalla Commissione Energia e dalla Commissione Impianti dell’Ordine degli ingegneri di Napoli, coordinate rispettivamente da Filippo De Rossi e da Maurizio Landolfi, insieme all’associazione confindustriale partenopea.energetica-de-rosa.jpg
A portare i saluti del Consiglio dell'Ordine degli ingegneri, il Consigliere Raffaele De Rosa, il quale ha ricordato come incontri di questo tipo si inquadeino nella volontà dell'Ordine di fornire agli iscritti (ormai a quota 13mila e 500, una cifra che fa di Napoli il secondo Ordine d'Italia dopo Roma) opportuniotà formative sempre più in sintonia con le esigenze del mercato. La formazione promossa dall'Ordine - ha aggiunto ancora De Rosa - si è articolata lo scorso anno su ben 230 eventi formativi.
Seguendo il percorso di formazione sul tema della diagnosi energetica iniziato nel 2015, come ha ricordato il Segretario della Commissione energia dell’Ordine degli ingegneri di Napoli, Claudia Colosimo, “il seminario, organizzato con un'ottica volutamente interdisciplinare, riaccende i riflettori su un’attività fondamentale per le imprese per generare risparmio economico da reinvestire poi nel proprio core business”. Il risparmio derivante da obblighi normativi, dunque, si trasforma in risorsa per lo sviluppo
Al seminario sono intervenuti, fra gli altri gli ingegneri Marcello Salvio dell Enea, Francesco Mazzeo, responsabile ambiente/energia/sicurezza dell’Unione e le aziende Enginfo ed EnergyTeam, leader nei sistemi di monitoraggio aziendale.
In particolare l'intervento di Marcello Salvio del Dipartimento Efficienza Energetica dell’ENEA (scaricabile cliccando sul pulsante ROSSO "Allegato" in calce a questo articolo), è stato dedicato alle diagnosi energetiche ai sensi dell’articolo 8 del Decreto Legislativo 102/2014, allo stato dell’arte in Italia dal 2015 ad oggi e alle Linee Guida per il monitoraggio dei consumi energetici nelle diverse aree produttive, dal settore cartario a quello del vetro, dal settore bancario alle fonderie.
Le altre slide proposte durante l'incontro sono scaricabili cliccando sui pulsanti ROSSI "ALLEGATO 1", "ALLEGATO 2" e "ALLEGATO 3" in calce a questo articolo.
In apertura di incontro è stato anche ricordato che sono ancora aperte le pre-adesioni non vincolanti al corso di formazione promosso dall'Ordine sul protocollo internazionale IPMVP (per saperne di più leggi QUI), strumento utile agli operatori di settore nell’ambito degli interventi di riqualificazione energetica, contratti di prestazione energetica e richiesta dei titoli di efficienza energetica.
"Questo corso - ha aggiunto Claudia Colosimo - fino a poco tempo fa poteva essere considerato un 'plus', ma sta diventando sempre di più una necessità per i colleghi che operano nel settore dell'energia. L'Ordine ha quindi in programma di organizzarne uno che si tenga a Napoli e che quindi non obblighi i colleghi a spostarsi in altre città, come finora accaduto, per seguirlo".