"Diamoci una Scossa!": educare alla prevenzione sismica. Il 20 ottobre: 20 (+2) infopoint fra Napoli e Provincia

diamoci-una-scossa_2019.jpg
Ritorna l’appuntamento con “Diamoci una Scossa!”, iniziativa nazionale per la prevenzione sismica. Domenica 20 ottobre ingegneri e architetti esperti in rischio sismico incontreranno i cittadini in più di 500 piazze italiane per informarli e sensibilizzarli, e novembre sarà il Mese della Prevenzione Sismica. Anche stavolta l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli è tra i soggetti protagonisti dell'iniziativa, con 20 infopoint allestiti in altrettante piazze, 6 nel capoluogo, 14 nella Provincia.
ATTENZIONE: a cura dell’Ordine degli ingegneri saranno allestiti anche due gazebo extra per la SOLA giornata di sabato 19 ottobre, in occasione dell’esercitazione nei Campi Flegrei “'Exe Flegrei 2019”, sul rischio vulcanico nell'area nord di Napoli: uno ad Agnano, l’altro ai Camaldoli,
Vediamo come si articola quest'anno il progetto, di cui parlano anche il Presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli, Edoardo Cosenza, e il Consigliere Segretario, Andrea Prota, in due interviste, sintetizzate in questo stesso articolo.

Favorire la cultura della prevenzione sismica, sensibilizzare i cittadini sull’importanza di conoscere il grado di rischio sismico della propria casa e, dove necessario, intervenire e migliorarlo per renderla più sicura: sono questi gli obiettivi della Giornata nazionale della prevenzione sismica che anche quest’anno ritorna ad animare centinaia di piazze italiane. 

Domenica 20 ottobre, ingegneri e architetti esperti in rischio sismico, affiancati da amministratori di condominio ed altri soggetti interessati, scenderanno nuovamente in campo per la seconda edizione dell’iniziativa di responsabilità sociale “Diamoci una Scossa!” (che ha esordito lo scorso anno LEGGI QUI), promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI) e Consiglio nazionale degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori (CNAPPC), in collaborazione con gli Ordini Professionali locali che rappresenteranno il braccio operativo di tutto il progetto.
Per orientarsi sulle condizioni di sicurezza della casa in cui si abita, è in distribuzione una guida pratica, scaricabile anche cliccando sul pulsante ROSSO, "ALLEGATO", in calce a questo articolo.
Nei gazebo allestiti per l'occasione esperti in materia, con la loro professionalità e competenza tecnica, saranno gratuitamente a disposizione dei Cittadini per spiegare in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio (modalità costruttive, area di costruzione, normativa esistente al momento della costruzione, e così via) e le agevolazioni finanziarie (Sisma Bonus e Eco Bonus) oggi a disposizione per migliorare la sicurezza della propria abitazione.
Le Piazze della Prevenzione Sismica saranno inoltre l’occasione per presentare, promuovere e far conoscere le attività del programma “Mese della Prevenzione Sismica” a cittadini, istituzioni e amministratori di condominio, sottolineando come tali attività siano dirette a fornire, sempre a titolo gratuito, una prima valutazione sommaria dello stato di sicurezza delle abitazioni e le relative possibilità di interventi di mitigazione del rischio, finanziabili con l’incentivo statale Sisma Bonus.
Il Consiglio dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, presieduto da Edoardo Cosenza, congiuntamente all'Ordine degli Architetti PPC di Napoli e Provincia, ha deliberato di istituire 20 punti informativi, di cui 6 nel territorio del Comune di Napoli, 14 nei Comuni della Città Metropolitana. 
Il Referente Istituzionale dell'Ordine è l'Ingegner Eduardo Pace, Coordinatore della Commissione Protezione Civile dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli. Il Referente Operativo per l'Ordine è Antonio Martusciello.
Per una veloce sintesi degli obiettivi dell'iniziativa e di che cosa rappresenti concretamente il Sismabonus, è possibile scaricare un pieghevole, cliccando sul pulsante ROSSO "ALLEGATO 1", in calce a questo articolo.
Ulteriori materiali informativi, eventualmente scaricabili e diffondibili, sono disponibili cliccando sui pulsanti ROSSI "ALLEGATO 2 - 3 - 4 - 5", in calce a questo articolo.

Ulteriori indicazioni per gli ingegneri che intendano aderire volontariamente all'iniziativa, sono disponibili a questo LINK

Di seguito, il dettaglio delle piazze scelte e i relativi responsabili.

Napoli “Chaia” – Piazza Vittoria
Ing. Paola Marone, Presidente Fondazione Ordine Ingegneri Napoli

Napoli “Fuorigrotta” – Piazza San Vitale
Ing. Andrea Lizza, Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Napoli “Piscinola” – Piazza G. B. Tafuri
Ing. Ettore Nardi, Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Napoli “Vomero” – Via Alessandro Scarlatti
Ing. Giovanni Alfano, Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Napoli “Duomo” – Via Duomo, Sagrato Cattedrale
Arch. Grazia Torre, Consigliere Ordine Architetti PPC Napoli

Napoli “Sanità” – Piazza Santa Maria alla Sanità
Arch. Concetta Marrazzo, Consigliere Ordine Architetti PPC Napoli

Afragola – Piazza Gianturco
Ing. Barbara Castaldo, Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Casoria – Piazza San Paolo
Arch. Antonio Cerbone - Consigliere Ordine Architetti PPC Napoli

Castellammare di Stabia – Villa Comunale
Ing. Luigi Vinci, Consigliere Fondazione Ordine Ingegneri Napoli

Ercolano – Piazza Trieste
Arch. Rosa De Luca, Tesoriere Ordine Architetti PPC Napoli

Casamicciola – Piazza Marina
Ing. Claudio D’Ambra, Presidente Associazione Ingegneri Ischia

Frattamaggiore – Piazza Umberto I
Ing. Raffaele De Rosa – Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Arch. Pasquale Gervasio – Consigliere Fondazione Ordine Architetti PPC Napoli


Giugliano in Campania – Piazza Antonio Gramsci
Ing. Vittorio Piccolo – Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Arch. Domenico Ceparano – Vice Presidente Ordine Architetti PPC Napoli


Nola – Piazza Duomo
Ing. Ada Minieri – Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

Arch. Gianluca Meo – Segretario Ordine Architetti PPC Napoli


Pomigliano d’Arco – Piazza G. Leone
Arch. Antonio Coppola, Consigliere Ordine Architetti PPC Napoli

Pompei – Piazza Bartolo Longo, Sagrato Cattedrale Vergine del Rosario
Arch. Claudio Palladino, Consigliere Fondazione Ordine Architetti PPC Napoli

Pozzuoli – Piazza della Repubblica
Arch. Aniello Tirelli, Consigliere Ordine Architetti PPC Napoli

Somma Vesuviana – Piazza Vittorio Emanuele III
Arch. Antonio Ciniglio, Consigliere Ordine Architetti PPC Napoli

Sorrento – Corso Italia, Largo San Giovanni Paolo II
Ing. Andrea De Maio, Delegato Inarcassa Napoli

Arch. Stefania Porcelli – Vice Presidente Ordine Architetti PPC Napoli


Torre Annunziata – Corso Umberto I, angolo Via Vesuvio
Ing. Gennaro Annunziata, Consigliere Ordine Ingegneri Napoli

A cura dell’Ordine degli ingegneri saranno inoltre allestiti anche due gazebo extra per la sola giornata di sabato 19 ottobre, in occasione dell’esercitazione nei Campi Flegrei “'Exe Flegrei 2019”, sul rischio vulcanico nell'area nord di Napoli:
uno ad Agnano, coordinato dal Consigliere dell'Ordine Ingegner Andrea Lizza,
l’altro ai Camaldoli, coordinato dall'Ingegner Stefano Iaquinta, coordinatore della Commissione strutture dell’Ordine degli ingegneri di Napoli.



Guarda lo spot video per il ritorno di "Diamoci una Scossa!", personalizzato con l'elenco delle 20 piazze operative fra Napoli città e la Provincia.LE NOVITA'
Nelle Piazze della Prevenzione sismica entreranno in scena quest’anno anche altre figure, soprattutto quelle espresse dalla Rete delle Professioni Tecniche che, come Geometri e Geologi, possono supportarne l’attività informativa e di promozione della cultura della prevenzione sismica.
Anche in questa seconda edizione, per tutto il mese di novembre migliaia di Professionisti, consapevoli dell’importanza del proprio ruolo tecnico per la messa in sicurezza del Paese, parteciperanno poi volontariamente all’iniziativa recandosi su richiesta dei proprietari presso le abitazioni per effettuare una visita tecnica allo scopo di prima informazione sullo stato di rischio dell’immobile e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo. Per saperne di più sulle visite tecniche e sulle modalità di prenotazione clicca QUI

EDOARDO COSENZA: SENSIBILITA' ALTALENANTE
AL PROBLEMA DELLA SICUREZZA SISMICA
Edoardo Cosenza,
presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, Ordinario di Tecnica delle Costruzioni all'Ateneo Federiciano e componentedoardo-cosenza-ufficiale.jpge del Comitato scientifico dell’iniziativa “Diamoci una Scossa!”, ribadisce l’importanza di mantenere alta l’attenzione dei cittadini sul tema della prevenzione sismica, anche grazie ad appuntamenti come la seconda edizione della Giornata nazionale della Prevenzione Sismica in programma il prossimo 20 ottobre.
«Nonostante i tanti terremoti significativi che si verificano in Italia - osserva Cosenza - , la sensibilità dei cittadini verso questa tema è altalenante e mantenerne alta l’attenzione in maniera continuativa è difficile. Stabilire un giorno all’anno in cui parlarne è certamente importante e può contribuire a far cambiare l’approccio delle persone verso il tema della sicurezza sismica delle abitazioni».
«È chiaro - aggiunge Cosenza - che il progetto “Diamoci Una Scossa” va legato anche al tema del Sisma bonus e bisognerebbe capire che uso se ne sta facendo, anche se in realtà vedo pochi segnali positivi. Pensiamo al terremoto dell’Irpinia che sfiorò magnitudo 7 e causò quasi 3000 vittime: dal 1980 a oggi la sensibilità è calata e inoltre non si è investito molto sul privato. In fondo “Diamoci Una Scossa!” nasce anche per questo, per diffondere la conoscenza delle agevolazioni fiscali oggi disponibili come Sisma bonus ed Eco bonus».
Leggi QUI l'intervista integrale con Edoardo Cosenza, rilasciata al portale Ingenio, nella nuova sezione "Prevenzione Sismica".

ANDREA PROTA: PREVEDO PIù RAPIDITA' PER LE VISITE
Un problema lamentato nel corso dell'edizione 2018 di "Diamoci una scossa!" fu quello dei tempi - ritenuti eccessivi - fra la richiesta di visita tecnica e l'effettuazione della visita stessa da parte dei professionisti volontari.andrea_prota.jpg
Ma quest'anno i tempi dovrebbero essere più snelli, a tutto vantaggio dell'efficienza e dell'efficacia del progetto.
«Per la seconda edizione prevedo più rapidità: entro un paio di settimane dalla visita tecnica informativa, il cittadino riceverà il report finale»: lo afferma Andrea Prota, direttore del Dipartimento strutture della Scuola Politecnica della Federico II e Consigliere Segretario dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli.
«Il report - sottolinea Prota - sprona il proprietario a interessarsi dell’edificio in cui vive e a conoscerne le informazioni minime, la scarsa conoscenza di tali elementi molto spesso è disincentivante. In poche parole il report finale è un primo step che consente ai cittadini di avvicinarsi al tema della prevenzione e, allo stesso tempo, è un valido aiuto di cui il professionista può avvalersi nei casi in cui il privato decida di procedere con il miglioramento sismico della propria casa perché tutti gli elementi raccolti nella scheda sono propedeutici all’eventuale avvio dei lavori».
Leggi QUI l'intervista integrale con Andrea Prota, rilasciata al portale Ingenio, nella nuova sezione "Prevenzione Sismica".

SEGUI OGNI GIORNO L'ORDINE DEGLI INGEGNERI DI NAPOLI ANCHE:
SUL SITO ISTITUZIONALE, A QUESTO
LINK
SULLA PAGINA FACEBOOK, A QUESTO LINK
SUL CANALE YOUTUBE, A QUESTO LINK