EMERGENZA COVID-19: le Commissioni dell'Ordine non si fermano e continuano a lavorare in remoto

emergenza-covid_commissioni-grande.jpg
Le commissioni dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli - presieduto da Edoardo Cosenza - hanno iniziato ad adottare modalità di riunione in remoto, per non arrestare il loro lavoro in queste settimane di forzato blocco imposto dalla epidemia di Coronavirus.


In una fase di emergenza - è questa la convinzione condivisa - il mondo dell’ingegneria può e deve continuare ad agire per garantire innovazione in tutti i settori e specie in quelli legati alle tecnologie informatiche, sempre più indispensabili in un momento in cui il contatto diretto tra le persone è ridotto all’essenziale.

Dalle parole ai fatti. In deroga a quanto espressamente previsto dal regolamento delle Commissioni, il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli ha quindi deliberato che, fin quando permarrà la situazione di emergenza da Covid-19, le Commissioni dell'Ordine potranno riunirsi in modalità telematica.


Non cambiano le modalità di convocazione: ogni riunione deve essere preceduta dalla consueta richiesta alla Segreteria dell’Ordine, inoltrata a mezzo e-mail. La delega alla supervisione di questo tipo di attività è stata affidata al consigliere dell’Ordine, Gennaro Annunziata.

Non ci sono vincoli per quanto riguarda i mezzi impiegati. I componenti delle commissioni richiedenti potranno utilizzare qualsiasi tipo di dispositivo di cui dispongano, sia hardware (PC, smartphone, tablet) che soluzioni software (MS Teams, Zoom, WebEX, Skype, GoToMeeting e così via).

emergenza-covid_gennaro_annunziata.jpgEra prevista da tempo la sperimentazione della modalità telematica per le riunioni delle commissioni - spiega Gennaro Annunziata -: l’emergenza Covid-19 ha imposto un’accelerazione. Ci auguriamo che questa nuova modalità di riunione possa diventare un modello anche per altre realtà ordinistiche e contribuire a sviluppare modalità di lavoro agile che poi potremo mettere a disposizione della collettività, anche al di fuori delle esigenze strettamente ordinistiche”.

Al momento hanno già effettuato riunioni in remoto, la Commissione Ingegneria Gestionale (di cui è Coordinatore Claudio Laterza) e quella speciale sulla Cyber Security (coordinata da Mattia Siciliano).


emergenza-covid_commissioni-riunione-remota.jpg
Inoltre hanno già fissato date la Commissione speciale Start Up e Spin Off (coordinata da Flavio Farroni) e quella Innovazione Tecnologica (coordinata da Stefano De Falco).

Il Dipartimento “Costruzioni, Ambiente ed Energia”, coordinato da Sergio Burattini, affiancato da Giorgia De Sivo nel ruolo di Segretario) ha già informato le commissioni del suo settore su questa opportunità e le ha sollecitate ad attivarsi. 
Il Dipartimento include le Commissioni Acustica, Ambiente, Energia, Idraulica, Ingegneria dei Beni Culturali e del Paesaggio, Ingegneria Geotecnica, Sicurezza, Strutture, Trasporti, Urbanistica e Ingegneri Dipendenti.


A breve quindi seguiranno altre richieste per l’utilizzo della modalità telematica per le riunioni che - si ribadisce - dovranno comunque essere inviate alla Segreteria.

Anche in un momento così difficile, dunque, l’innovazione non si ferma. E non si ferma l’Ordine degli ingegneri di Napoli, che è al lavoro anche per individuare la migliore soluzione tecnologica per offrire ai propri iscritti eventi di FAD (Formazione A Distanza) in modalità sincrona con rilascio di CFP (Crediti Formativi Professionali).

-----------------------------------

Segui ogni giorno l'Ordine degli Ingegneri di Napoli e le sue attività anche: