S.U.E. "nulla si inventa, ma tutto si applica". Incontro tra Ordine Ingegneri e i Dirigenti dell'Urbanistica

Negli ultimi periodi diversi colleghi hanno rappresentato allo scrivente Presidente delle problematiche inerenti il funzionamento del SUE (Sportello Unico Edilizia) palesando diverse preoccupazioni in merito a procedure che possono riguardare contemporaneamente diversi Uffici, e che saranno coordinati da uno solo.

Raggiunta telefonicamente il Dirigente dell’Urbanistica Arch. Antonella Cotroneo, con il garbo e la cordialità sempre dimostrata ha organizzato un incontro con l’Ordine degli Ingegneri, per discutere della questione unitamente al coordinatore Arch. Danilo De Pasquale.

Mentre da una parte si rappresentavano le istanze di una categoria già penalizzata dai tanti vincoli e limitazioni che rendono sempre più difficile operare nella libera professione, dall’altra l’Arch. De Pasquale a ragion di Legge, spiegava che si stava ottemperando ad un dettame di Norma.

L’art.5 del DPR 380/01 recepito in Sicilia non ammette deroghe.

Esiste il SUE e tutti dobbiamo renderlo efficace (soprattutto gli altri Enti compartecipanti all’istruzione del progetto).

Sono stati fatti diversi incontri con i gli altri Enti (cui aveva partecipato anche l’O.I.M.), spiegando l’uso del programma (urbamid adattato al SUE) e cosa imponeva la Legge.

Le tante perplessità (talvolta non giustificate) stavano e stanno creando intoppi su un percorso già in uso nelle altre città italiane.

Ogni Ufficio è convinto di soggiacere alle proprie Leggi e tempistiche dettate altre norme.

In buona sostanza c’è confusione!!

Bisogna però partire e far capire che “nulla si inventa, ma tutto si applica”.

Quest’Ordine è convinto che il grande sforzo degli Arch. Cutroneo e De Pasquale e di tutta l’Urbanistica sia corretto.

Anche il Genio Civile di Messina sta cercando in tutti i modi di organizzarsi.

Grazie anche all’intercessione dell’Ordine è partito il cosiddetto “progetto pilota” che servirà ai Funzionari del Genio Civile di comprendere la “nuova istruzione telematica”.

Alla luce dell’incontro avuto si è convinti che compito dell’Ordine è quello di cercare di collaborare con gli Uffici preposti con una grande campagna di sensibilizzazione con i propri iscritti sull’iter da adottare.

Al contempo l’Ordine, deve essere sempre vigile a tutelare gli interessi della categoria quando qualcuno (Ente o persona fisica) voglia creare un freno al corretto funzionamento del SUE.

SI INVITANO PERTANTO I COLLEGHI A VOLER PRESENTARE TUTTA LA DOCUMENTAZIONE PREVISTA DA NORMA (CORREDATA ANCHE DAGLI ELABORATI DA INVIARE AGLI ALTRI ENTI) PRESSO L’URBANISTICA DI MESSINA SECONDO LA PROCEDURA SUE-URBAMID.

Fatto ciò e in un clima di collaborazione, se fosse necessario si produrrà a richiesta del Funzionario istruttore anche una copia cartacea “di cortesia”

Si è consapevoli delle grandi difficoltà che si andranno a incontrare, ma al contempo saremo decisi eventualmente a tutelare le Nostre ragioni in tutte le sedi opportune.

Come sempre detto, l’Ordine degli Ingegneri sosterrà il SUE e tutti coloro che vorranno aiutare i liberi professionisti a continuare a fare professione.

Un ringraziamento particolare al collega Sergio D'Andrea per il valido aiuto reso nell'interlocuzione con Comune e Genio Civile.

Nella foto, gli Arch. Pino Falzea e Salvatore Mondello, Assessori indicati dai candidati Sindaci Bramanti e De Luca.

Anche loro hanno promesso piena collaborazione con l'Ordine degli Ingegneri.

Un in "bocca a lupo" ai due validi colleghi, con la consapevolezza che chiunque dei due vinca le elezioni, la città avrà un Assessore "tecnicamente preparato".

Francesco Triolo