Scuole a Messina. Collaborazione tra Ordini Ingegneri & Architetti con il Comune

01/06/2018 3116

triolo--falzea.jpg

In data odierna (30/08/18) si è tenuto presso la sede comunale un incontro tra il Vice Sindaco Arch. Salvatore Mondello e i Presidenti degli Ordini degli Ingegneri e Architetti P.P.C. per discutere delle problematiche inerenti la Sicurezza Sismica delle Scuole.

L’Arch. Mondello in premessa ha avuto modo di relazionare in merito all’incontro avuto con il Presidente della Regione On. Musumeci e il Rappresentante della Protezione Civile Regionale.

Obiettivo del Presidente Musumeci è quello di costituire una “task force” coordinata dalla Protezione Civile Regionale con l’aiuto degli Ordini Professionali, per la compilazione di Schede Aedes per avere una prima indicazione sullo stato dell’arte a livello strutturale delle Scuole Messinesi.

Considerato che a breve saranno previste deroghe e proroghe (a livello Nazionale) in merito alla determinazione della valutazione sismica dei plessi scolastici e che si appronteranno progettualità finalizzate all’ottenimento di finanziamenti, ciò rappresenterebbe un inizio di un percorso lungo, mai attuato dalle precedenti amministrazioni.

Occorrono pertanto Ingegneri e Architetti che siano abilitati alla compilazione di tali schede o che abbiano preso parte alle operazioni di censimento nelle zone terremotate dopo gli ultimi eventi calamitosi.

Gli stessi sarebbero retribuiti secondo le forme e modalità già in applicazione per tali situazioni di emergenza.

L’Ing. Triolo unitamente al collega Arch. Falzea hanno apprezzato quanto fatto dalla nuova Amministrazione Locale in relazione a una vera e fattiva interlocuzione e collaborazione con le Categorie Tecniche Cittadine.

Hanno avuto modo di evidenziare inoltre, che quanto proposto pur non essendo una vera e propria valutazione della vulnerabilità sismica per le Scuole, può rappresentare un punto di partenza per una stima del patrimonio scolastico esistente in prospettiva di studi più dettagliati e necessari per pianificare possibili interventi di messa in sicurezza.

Attualmente, i potenziali Ingegneri abilitati o “esperti” per aver partecipato alle operazioni nelle zone terremotate risultano una trentina, mentre gli Architetti una decina.

Da aggiungere il personale della Protezione Civile, che di fatto coordinerà i sopralluoghi e le operazioni di compilazione delle schede.

Da come riferito le Scuole da censire sono circa 160.

Pertanto, gli Ordini Professionali collaboreranno in sinergia tra loro e la Città Metropolitana di Messina per garantire a breve un primo “screening” sulle Scuole in relazione al Piano Strategico adottato dalla Regione Siciliana.

Nonostante qualche perplessità sull’utilità delle scelte adottate dalla Regione per la compilazione di schede utilizzate generalmente in fase post terremoto e idonee per una valutazione delle strutture (sempre in maniera visiva) a parità di sollecitazione indotta al momento dell’evento sismico, si è convinti che quanto si farà, costituirà un grande passo per una PREVENZIONE da sempre acclarata e mai attuata.