“Le minacce non ci piegano, ma ci rafforzano”. Piena solidarietà al collega Ing. Pietro Anastasi

Francesco Triolo - Presidente 12/10/2018 3687

img_2101.JPG

Leggendo un giornale locale ho avuto modo di apprendere la notizia che “Tre proiettili e una bottiglia contenente liquido infiammabile dinanzi l’auto dell’ingegnere Pietro Anastasi, responsabile all’ufficio tecnico di Torregrotta.

Atto intimidatorio contro Pietro Anastasi, già consigliere di minoranza presso il Comune di Venetico e responsabile presso l’ufficio tecnico di Torregrotta. L’ingegnere ha rinvenuto in mattinata dinanzi allo sportello lato conducente della propria auto, una Fiat Multipla, tre proiettili posizionati accanto ad una bottiglia contenente del liquido infiammabile. …”.

Chi scrive non ha avuto modo direttamente di conoscere l’Ing. Pietro Anastasi.

Al contrario in tantissimi ne apprezzano le doti e le qualità.

Nella giornata ormai trascorsa, mi sono arrivate molte telefonate e messaggi privati di colleghi in cui attestavano stima e affetto verso un “valoroso collega” che con serietà e rettitudine da anni si è sempre battuto per la legalità applicata sia in campo politico che in quello tecnico.

Sempre presente e disponibile con tutti, ricopre il ruolo di Responsabilità dell’Area Tecnica del Comune di Torregrotta in modo impeccabile e diligente.

Quanto accaduto è gravissimo non solo per la persona, ma per le intere Istituzioni.

A nome mio e dell’intero Ordine che rappresento, nello stigmatizzare quanto accaduto, manifesto al collega Ing. Pietro Anastasi la vicinanza dell’intera “famiglia degli Ingegneri”.

Caro Pietro ... continua il percorso intrapreso, il Tuo Ordine Ti sosterrà nel rispetto degli alti valori morali e legali in cui tutti Noi crediamo.

Questi gesti “non ci piegano, ma ci rafforzano”.

Spero di avere presto il modo di conoscerti per poterti attestare l'apprezzamento e il sostegno di una intera categoria.

 

Il Presidente