Ordine Ingegneri Messina. LA VITTORIA PIU' IMPORTANTE ... + € 90.000,00

14/03/2019 3605

235.jpg

La sfida più difficile cominciò il 12 Marzo 2018 …

Sulla scia di un Ordine coeso e magistralmente guidato per anni da Santi Trovato, dopo qualche piccola disputa e incomprensione nasceva una nuova governance.

Un gruppo inizialmente destinato a “sfaldarsi”, lacerato da risentimenti personali e con varietà “ideologiche”.

Oggi è passato un anno … e siamo tutti qua.

Una splendida famiglia chiamata “Ordine degli Ingegneri di Messina” a festeggiare la vittoria più bella … il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati.

Ciliegina sulla torta … il bilancio consultivo 2018.

Nonostante le entrate che rispetto all’anno trascorso si erano ulteriormente ridotte e le spese “fisse” derivanti dal pagamento (con relativi contributi) delle tre segretarie, affitto, bollette, spese per il funzionamento dell’Ordine e gli “esosi” contributi a favore del CNI e della Consulta Regionale, quest’anno si è avuto un avanzo di bilancio di quasi € 90.000,00 (esattamente € 87.808,75).

Risultato senza precedenti (rapportato in percentuale rispetto alle entrate) anche in campo Nazionale.

Tutto ciò ottenuto con orgoglio, sacrificio e organizzazione da parte dell’intero Consiglio.

Per decisione volontaria da parte del Presidente e dei Consiglieri si è rinunziato a qualsiasi rimborso per attività di rappresentanza all’interno della Provincia di Messina.

Il Presidente ha limitato qualsiasi spostamento fuori sede per incontri Istituzionali.

Sono stati “tagliati” contributi in favore Enti, patrocini, manifestazioni, eventi e convegni.

Fondamentale l’innovazione creata, mettendo a “reddito l’immagine dell’Ordine”.

Con la creazione del Centro Studi si è garantita la continua e costante formazione degli iscritti, eliminando qualsiasi spesa in quanto facente capo alla stessa organizzazione.

E’ nato Ingenio Messina Web, il giornale dedicato all’intera categoria e non solo.

Tutti gli Ingegneri (soprattutto quelli fuori provincia) risultano aggiornati sulle attività e iniziative condotte dall’Ordine.

Circa due-tre articoli a settimana.

Oggi dalle visualizzazioni ottenute (in media dai 2500 alle 3000), Ingenio Messina Web è considerato il giornale tecnico siciliano più importante e guardato anche da architetti, geometri e periti.

I costi di gestione per l’Ordine sono nulli in quanto a carico del Centro Studi.

Sono gli “sponsor” (aziende) che sostengono le attività di un Ordine che nonostante le ridotte entrate e le tantissime attività svolte si permette di avere un attivo di € 90.000,00.

Si rammenta che l’Ordine degli Ingegneri ha organizzato nel mese di settembre la manifestazione “Diamoci una Scossa” con una “spesa virtuale” di circa € 12.500,00 pagata da tutti i patner e sponsor che hanno creduto nell’iniziativa.

L’Ordine ha collaborato con la Facoltà d’Ingegneria con l’iniziativa “Stretto in Carena” fornendo uno sponsor che ha economicamente sostenuto i giovani ingegneri.

Tantissime altre iniziative e tutte a costo zero. 

Anche, altri Ordini hanno chiesto consigli e informazioni al Presidente Triolo su quello che ad un anno dal suo avvio possiamo con orgoglio chiamare “Modello Messina”.

Sono partite le Commissioni Tecniche (altre inizieranno tra qualche giorno).

E’ nato il CENSU (Centro Nazionale Studi Urbanistici) che opererà per incrementare l'interesse agli studi urbanistici, promuovendo iniziative culturali, di informazione e di aggiornamento della disciplina urbanistica. Esso si configurerà quale organo qualificato di consulenza per il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e laddove richiesto, per gli organismi politico-amministrativi della specifica competenza dell'Ingegnere negli studi urbanistici e nella attuazione delle iniziative urbanistiche.

Attiva e proficua collaborazione con l’Amministrazione locale del Comune di Messina, Genio Civile e Dipartimento Ingegneria.

L’Ordine si è fatto promotore della proposta di modifica dell’art.3 delle N.A. e delle linee giuda per una “chiarificazione” in tema di relazione a struttura ultimata e collaudo.

Unitamente agli altri Ordini di Sicilia si è fatto promotore dell’approvazione dell’art.36 della Legge Regionale n.1/19 in tema alle “spettanze dovute ai professionisti”.

In prima linea in occasione del terremoto che ha colpito il territorio Catanese.

Sempre presenti e come direbbe qualcuno “fin troppo”.

Le passività determinate dalle tantissime morosità degli iscritti sulle quote di iscrizione, stanno “rientrando”.

Coloro che non pagheranno saranno portati in Consiglio di Disciplina.

L’Ordine, continuerà nella sua spending review e nelle sue molteplici attività.

L’anno 2019 vedrà la nascita della “Casa dell’Ingegnere” in cui ci sarà un importante investimento economico che finalmente permetterà a tutti gli Ingegneri di Messina e Provincia di avere una vera sede degna per l’intera categoria.

Posizione centrale e molto più ampia e dignitosa di quella precedente con un ampio salone dedicato ai seminari e incontri.

La stessa sarà all’avanguardia e dovrà diventare il “fiore all’occhiello” di un Ordine che dovrà essere guardato come esempio di gestione.

Il Presidente Triolo chiarisce che i risultati non sono merito dell’allenatore, ma frutto di un’ottima squadra con un “giocatore aggiunto” di nome Santi Trovato.

Oltre al grandissimo impegno e dedizione mostrato da tutti i Consiglieri, l’elemento più importante è stata l’intelligenza nel comprendere che ogni incomprensione andava messa da parte e tutti dovevano rendere “Grande” il proprio Ordine.

Ci siamo riusciti, anche grazie al coinvolgimento di tantissimi colleghi e amici che hanno aiutato e continuano a sostenere il proprio Ordine.

Cosimo, Maria, Nicoletta, Francesco, Sergio, Guido e tanti altri …. Grazie.

Il 2018 è passato.

Doveva essere un Ordine: COMUNICATIVO, FORMATIVO e AUTOGESTITO.

Ci siamo riusciti e ci tenteremo anche per il 2019 …