Decreti di Liquidazione. Ingegneri e Architetti scrivono ai Presidenti dei Tribunali.

Tantissimi colleghi ci hanno segnalato che molti decreti di liquidazione per prestazioni già svolte e inerenti a Consulenze Tecniche di Ufficio depositate presso i Tribunali della Provincia di Messina ad oggi non sono stati "evasi".

L'Ordine degli Ingegneri e degli Architetti hanno scritto la presente nota (e che si riporta a seguire), rivolgendosi al Presidente del Tribunale di Messina Dott. M. Samperi, al Presidente del Tribunale di Barcellona P.G. Dott. G. De Marco e al Presidente del Tribunale di Patti Dott. U. Scavuzzo, chiedendo in questo particolare periodo emergenziale, una particolare attenzione al fine di velocizzare i tempi per l'emissione dei decreti di pagamento.

Un sentito ringraziamento al Segretario dell'Ordine degli Ingegneri Domenico Crinò e a quello degli Architetti Anna Carulli che insieme hanno condiviso i contenuti della presente nota a dimostrazione di un legame solido tra i due Ordini Professionali. 

ordini2.jpg

Egr. Presidente
     
In questo particolare momento storico, di emergenza sanitaria e di crisi economica, tra le categorie più colpite, ci sono quelle dei liberi professionisti.
      Il diffondersi del COVID-19, ha determinato soprattutto per quest’ultimi un problema indotto derivante da un fermo delle attività professionali, che per la maggior parte dei casi è frutto di sopralluoghi, incontri e ricerche documentali pressi i pubblici uffici.
      Mancano punti di riferimento e soprattutto certezze in quella che dovrà essere la successiva ripresa delle attività.
      In questo clima di grande confusione emergenziale, in tanti ci hanno spinto a scrivere, segnalandoci che molti decreti di liquidazione per prestazioni tecniche concluse, non sono state ancora “evase”.
      Comprenderà che tale fase non coincide con l’effettivo pagamento, ma solo uno “step” necessario per poter richiedere quanto dovuto nei tempi e modi, molte condizionati dalle esigenze economiche di chi dovrà corrispondere.
      Lodevole l’iniziativa intrapresa un paio di anni fa dall’allora Presidente del Tribunale di Messina, S.E. dott. Antonino Totaro, con una propria nota, invitava e sollecitava i Magistrati del settore civile e delle esecuzioni, ad effettuare le liquidazioni in tempi contenuti e comunque al più tardi entro un mese, ritenendo tale termine sufficientemente ampio per consentire alla cancelleria di sottoporvi il fascicolo.
      Pertanto, consapevoli della Sua particolare attenzione a tali specifiche problematiche, con la presente siamo a ChiederLe una attenta e saggia presa di posizione al fine di velocizzare i tempi di emissione dei citati decreti di liquidazione.
      Cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.