Sismica & Opere Minori. Deposito e contestuale Inizio Lavori

Con grande imbarazzo e con la consapevolezza di non voler far nascere o alimentare delle sterili polemiche o irritare la fragile suscettibilità di alcuno, dobbiamo obbligatoriamente e nell’interesse dei Professionisti, far conoscere delle manifeste problematiche, nella gestione delle “Norme” Sismiche Siciliane e soprattutto della piattaforma con cui si trasmettono i progetti “Sismica Sicilia”.

img_8365.JPG

Fino a ieri, i più erano convinti che la procedura per la realizzazione (da un punto di vista sismico) delle “opere minori”, passasse attraverso un sorteggio settimanale che prevedesse l’istruzione solo di quelle sorteggiate: “D) VERIFICHE A CAMPIONE: Gli Uffici del Genio Civile dell’Isola adotteranno controlli a campione sui progetti da realizzare nelle zone sismiche 1 e 2 (alta sismicità), sottoponendoli a procedura autorizzativa preventiva (anche a mezzo di check list delle verifiche minime), procedendo alla contestuale verifica dei luoghi, per una percentuale del 20% delle pratiche depositate … I progetti da verificare saranno selezionati dagli Uffici del Genio Civile, a mezzo di sorteggio che avverrà con procedura automatica tramite algoritmo certificato, con cadenza settimanale, alle 24,00 del mercoledi …”.
In molti aspettavano l’esito (come riportato in piattaforma) del 28 maggio del sorteggio.
Attesa vana per tantissimi utenti che su chat, mail o telefono, chiedevano cosa fosse successo.
Di fatto, un “popolo” di Tecnici disattenti a non saper leggere bene l’ultimo “Allegato A” correlato al recente DDG n.344 del 19/05/2020 in cui al punto E (e non più D) alla voce “ISPEZIONE E VERIFICHE A CAMPIONE” testualmente riporta: “Gli Uffici del Genio Civile dell’Isola a seguito di sorteggio automatico esperito attraverso la piattaforma “Sismica Sicilia”, esegue controlli a campione su progetti depositati, per una percentuale non inferiore al 10%, verificando la completezza degli elaborati depositati e estendendo il controllo anche al cantiere, con ispezioni ai sensi dell’art.103 del DPR 380/2001 …”.
Nessuna ulteriore comunicazione in merito … Ma cosa vuol dire?
In mancanza di altro, e nel timore di interpretare in modo errato la norma, è nata una piacevole discussione sui social, tra i diversi calcolisti e fruitori del portale, per comprendere le differenze tra le due voci riportate nei due D.D.G. (Determina Dirigente Generale); quello non più in uso e quello corrente.
Solo due dei tanti “ambasciatori”, sono riusciti a parlare con gli estensori della Norma.
Di fatto e in breve, in relazione alle opere definite minori si può riassumere che:
NON SARA’ PIU’ EFFETTUATO IL SORTEGGIO AI FINI DELLA VERIFICA PER L’INIZIO LAVORI PER IL RILASCIO DELL’AUTORIZZAZIONE SISMICA.
TUTTI I PROGETTI DEPOSITATI SARANNO IMMEDIATAMENTE CANTIERABILI.
GLI STESSI POTRANNO ESSERE SOTTOPOSTI A VERIFICA SECONDO UNA CAMPIONATURA PARI AL 10% DI QUELLI PRESENTATI (SETTIMANALMENTE).
A questo punto svelato l’arcano dilemma sull’interpretazione della Determina Dirigenziale occorre procedere immediatamente alla correzione dei documenti trasmessi dalla piattaforma Sismica Sicilia.
Se è vero che (nel caso sempre di opere minori) si è subito “cantierabili”, occorre cambiare la comunicazione che il portale invia al professionista.
Non più “Avviso di presa in carico” e non più quanto fino ad oggi ancora scritto: “… L’inizio dei lavori rimane subordinato al successivo rilascio del provvedimento di deposito o di autorizzazione, che sarà emesso da quest’Ufficio, in relazione agli esiti del sorteggio ed alla facoltà di selezione del Dirigente dell’Ufficio”.
Nelle more della correzione dell’attestazione di avvenuto deposito, sarebbe anche opportuno sistemare dove espressamente risulta ancora scritto: “… Per tali interventi viene rilasciata l’autorizzazione, per effetto del sorteggio o della facoltà di selezione del Dirigente dell’Ufficio, in applicazione alla lettera D Allegato A del D.D.G. 189/2019”.
Il D.D.G. 189/2019 risulta essere stato sostituito dal D.D.G. 344 del 19/05/2020.
Non è più la lettera D, ma la lettera E (Ispezione e Verifiche a Campione).
Oggi la lettera D fa riferimento a un altro tema “Varianti non sostanziali”, oggetto di grande discussione e di contestazione tra il Dirigente Arch. Salvatore Lizzio e gli Ordini Professionali di Catania, Messina e Trapani.
Ma al momento non diremo niente in quanto si è convinti che:


“la troppa confusione porta all’esasperazione e non alla risoluzione delle problematiche.
In questo caso c’è tanto da lavorare … “