Toni Platania. Un esempio di vita applicato alla professione di Ing. Capo

l’1 settembre 2020 il Genio Civile di Messina “perde” uno dei suoi pezzi migliori.
Sicuramente quello più importante.
L’Ing. Antonino Platania, per tutti “Toni Platania” andrà in pensione.

tonyplatania.jpg
Quando divenne Ing. Capo, in pochi dubitavano sulle ampie e indiscusse capacità tecniche e organizzative dell’ex funzionario divenuto con merito n.1 del Genio Civile di Messina.
I risultati sono stati ben maggiori delle aspettative.
Organizzazione, competenza e disponibilità da parte di un Ufficio efficiente che oggo si rispecchia nel suo “primo condottiero”.
Le qualità si sono potute evidenziare soprattutto durante la fase emergenziale. Dal passaggio dal sistema cartaceo a quello telematico e in occasione del COVID-19.
Nel primo caso la “fisiologica” confusione nell’utilizzare un programma inizialmente “a corrente alternata” è stata gestita in modo impeccabile, con soluzioni anche al limite delle disposizioni dirigenziali, ma sempre a favore dei tecnici.
Poi in occasione del Coronavirus, con tecnici che riuscivamo comunque a interloquire con i professionisti o telefonicamente o per mail, garantendo un servizio perfetto.
Per tanti, è stato il miglior Ingegnere Capo degli ultimi anni.
Assieme all’indiscusso e indimenticabile Ing. Navarra Tramontana verrà sempre ricordato per la grande competenza e soprattutto per aver saputo instaurare un ottimo rapporto umano con tecnici e personale.
Un meritato TRIBUTO ALLA CARRIERA per Toni, ingegnere gentiluomo, buono e tecnicamente preparato, amico di tutti, sempre educato e mai adirato.
Un esempio di vita applicato alla professione di Ing. Capo.
Ci mancherai!!! … un abbraccio virtuale da parte di tutti gli Ingegneri di Messina.