Formazione Professionale in Streaming. Ora tocca agli Ordini.

Corsi Formativi, rilascio crediti, autocertificazioni, attestazioni abilitanti per Vigili del Fuoco e Sicurezza nei cantieri. Che occorre fare?

Questa è la domanda più ricorrente da parte degli iscritti che giornalmente giunge in redazione e che fa comprendere la grande confusione dettata essenzialmente da “una problematica emergenziale” che di fatto ha rotto i consueti canoni conosciuti ai più e che prevedeva un rapporto diretto tra formatore e apprendista.

img_8336.jpg

CNI, Consulte e Ordini Professionali Provinciali stanno svolgendo un ottimo lavoro in sinergia per limitare i disagi ai tantissimi ingegneri.

In maniera semplice, matematica e breve cercheremo di spiegare cosa si sta facendo e cosa si farà per la Formazione.

I crediti formativi ai fini dello svolgimento della professione, possono essere erogati mediante l’organizzazione di: Corsi, Seminari e Convegni.

La differenza tra i tre, sta nell’organizzazione, nel tempo impiegato e nel numero dei partecipanti.

Esistono anche corsi, che oltre a erogare crediti formativi, danno la possibilità di abilitarsi (dopo esame) allo svolgimento di attività specifiche come nel campo della Sicurezza e Vigili del Fuoco.

Parte dei crediti formativi saranno erogati anche per autocertificazione, a partire dal 14 aprile 2020 e fino al 30 giugno 2020 (attraverso la piattaforma: www.formazionecni.it).

A seguito dell’emergenza COVID-19, come detto l’organizzazione degli eventi non risulta al momento possibile per via diretta e convenzionale.

Con la Circolare del 10/04/20 n.537, il CNI in forma “eccezionale” e fino al 30 settembre 2020 (a causa dell’emergenza Coronavirus), dà la possibilità ai singoli Ordini Provinciali di erogare la formazione di Corsi, Seminari, Convegni e Conferenze in modalità a distanza (FAD) mediante idonee piattaforme che garantiscano la possibilità di controllo delle presenze. Ciascun evento potrà essere diffuso in modalità sincrona (relatori e partecipanti presenti contemporaneamente all’evento).

Sono esclusi dalla Circolare, i “Corsi e Seminari abilitanti per legge” (quelli valevoli per le abilitazioni sulla Sicurezza e Vigili del Fuoco)

Con successiva Circolare del 16/04/20 n.541, il CNI comunicava che il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco a riscontro della richiesta da parte della Rete delle Professioni Tecniche accoglieva l'invito in merito all’erogazione, in modalità streaming sincrono, dei corsi di base, con l’avvertenza che “… le visite tecniche previste al modulo 10 così come gli esami di fine corso, che prevedono modalità di effettuazione tradizionali, dovranno essere posticipati al termine della fase emergenziale.

Sempre il CNI con Circolare del 16/04/20 n.540, inviava al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e per conoscenza alla Dottoressa Cornaggia del Coordinamento Tecnico delle Regioni, una nota con la quale chiedeva l’autorizzazione all’erogazione in modalità streaming sincrono dei corsi in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, e quindi equipararli a tutti gli effetti alla formazione di tipo frontale, evidenziando alle Federazioni e Consulte che, essendo la materia di legislazione concorrente, sarebbe stato importante sensibilizzare anche le singole Regioni.

Pertanto con Nota del 16/04/20 n.32, la Consulta Regionale degli Ingegneri di Sicilia inviava al Direttore Generale del Dipartimento Attività Sanitarie la richiesta di attivazione di corsi di base in modalità streaming.

In conclusione sarà compito dei singoli Ordini Provinciali organizzare la formazione con modalità a distanza (FAD) mediante idonee piattaforme.

Gli stessi potranno svolgere anche i corsi base di specializzazione in prevenzione incendi in attuazione dell’art.4 del D.M. 5 agosto 2011 in modalità streaming.

Si attende ora solo l’ufficialità e con le stesse modalità per quelli inerenti la Sicurezza sui luoghi di lavoro.