Giornata della prevenzione sismica: le iniziative in 16 piazze venete

Gli esperti di sicurezza sismica saranno a disposizione della cittadinanza dalle 9 alle 18

locandina-giornata-prevenzione-sismica-2019-ok.jpg

Domenica 20 ottobre i professionisti incontreranno i cittadini in 16 piazze del Veneto. Nei punti informativi e nei gazebo, spiegheranno in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio e le agevolazioni finanziarie (Sima Bonus ed Eco Bonus) oggi a disposizione per migliorare la sicurezza delle proprie case a spese quasi zero.

Le Piazze della Prevenzione Sismica saranno inoltre l’occasione per far conoscere a cittadini e amministratori di condominio il programma di “prevenzione attiva” Diamoci una Scossa!, che prevede per tutto il mese di novembre la possibilità di prenotare visite tecniche informative, da parte di architetti e ingegneri esperti in materia, presso le case dei cittadini che ne faranno richiesta (senza alcun costo).

Le piazze in Veneto

In provincia di Venezia gli stand saranno allestiti a Mestre in piazza Ferretto e a Dolo in piazza cantiere. Uno stand sarà a Padova, in via Altinate 59 (presso il Sottoportico Museo Storico 3^ Armata, Palazzo Camerini). Anche il Polesine partecipa con la città di Rovigo allestendo lo stand nello spazio n. 15 in via Cesare Battisti fronte Gran Guardia (all’interno della fiera Ottobre Rodigino). In provincia di Verona gli esperti ingegneri saranno in piazza Bra, a Veronafiere nell’ambito della Fiera del Condominio sostenibile e a Bardolino in piazza Catullo. Per quanto riguarda la provincia di Treviso saranno presenti stand nel capoluogo (piazza Borsa), a Montebelluna (Loggia dei Grani) e a Conegliano (scalinata degli Alpini). Nel vicentino le piazze della prevenzione saranno nel capoluogo in Corso Andrea Palladio, a Bassano del Grappa presso l’Urban Center (via del Porto di Brenta) e a Schio in Piazzetta Garibaldi. I punti informativi si troveranno anche a Belluno in Piazza dei Martiri e nella provincia: a Feltre in Piazzetta della Legna e a Cortina d'Ampezzo in Piazza Roma.

L'importanza della prevenzione 

«In Veneto, anche se nessun comune raggiunge il massimo livello di allerta per il rischio sismico (livello 1) molti sono i casi di livello 2 e 3 – sottolinea Pasqualino Boschetto, presidente della Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto (FOIV) che coordina l'iniziativa -. Per questo è necessario che la cittadinanza sia informata: anche qui, nel nostro territorio, possono verificarsi dei terremoti. Il nostro obiettivo non è certamente quello di creare allarmismo, ma di far sapere alla popolazione che esistono delle opportunità di riqualificazione degli edifici, per migliorarne la resistenza al sisma. E questo anche beneficiando degli incentivi come il Sisma bonus, che prevede una detrazione fiscale dell’85%».

La giornata a livello nazionale è promossa Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di ENEA.


La Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica ha il suo portale dedicato attraverso cui è possibile aderire all'iniziativa e aggiornarsi sulle attività e gli eventi organizzati prima e dopo l'appuntamento del 20 ottobre 2019.