Da oggi saldature certificate se la carpenteria metallica è marcata CE

30/06/2014 7629

ICMQ accreditato per rilasciare i “patentini”

Da domani, 1° luglio, anche le carpenterie metalliche strutturali per le costruzioni dovranno avere la marcatura CE. E’ entrato infatti in vigore nel nostro Paese l’obbligo della marcatura CE secondo la norma tecnica europea En 1090-1, per cui i prodotti non recanti la marcatura non potranno essere immessi nel mercato.
Uno degli effetti collegati al nuovo obbligo riguarda anche attività come la saldatura dei materiali metallici che dovrà essere effettuata da operatori certificati da un organismo terzo indipendente. Il cosiddetto “patentino” per i saldatori era già un obbligo previsto dalle Norme tecniche nazionali per le costruzioni, vigenti dal 1° luglio 2009. La norma europea conferma questo obbligo e da oggi produttori e imprese dovranno rivolgersi solo a saldatori che abbiano acquisito la certificazione.
ICMQ, ente terzo leader nel settore delle costruzioni, è accreditato da Accredia a rilasciare la certificazione per la saldatura dei materiali metallici e - grazie ad accordi con Centri che svolgono il ruolo di Organismi di valutazione ed effettuano gli esami – offre un servizio capillare sul territorio nazionale, consentendo ad artigiani, giovani in corso di formazione, operatori di aziende del settore di acquisire la certificazione rapidamente e con una adeguata qualificazione.

Come arrivare alla certificazione
Per ottenere il certificato l’operatore deve sostenere un esame pratico, in quanto nelle attività di saldatura sono molto importanti l’esperienza e la manualità; è previsto anche un esame teorico facoltativo se esplicitamente richiesto. Gli esami vengono svolti presso gli Organismi di valutazione qualificati da ICMQ oppure direttamente presso le aziende richiedenti.

Il certificato ha validità di due anni, a condizione che venga firmato ogni sei mesi dal datore di lavoro, il quale attesti una serie di condizioni relative alla continuità e modalità di effettuazione del lavoro di saldatura. La validità può essere prolungata per ulteriori periodi di due anni, purché le saldature eseguite siano della qualità richiesta e la registrazione delle prove (controlli radiografici, prove di frattura, relazioni del supervisore) sia allegata al certificato.

Un’opportunità per il Mezzogiorno
La certificazione dei saldatori richiesta dalla nuova norma sulla marcatura CE delle carpenterie metalliche rappresenta sì un obbligo aggiuntivo, ma anche un'opportunità, in quanto apre prospettive di mercato e di qualificazione nel settore dell'artigianato. Ciò è tanto più importante per le regioni del Mezzogiorno, dove l'edilizia ha un peso economico rilevante, con decine di migliaia di operatori.
E proprio nel Mezzogiorno la rete di Organismi di valutazione qualificati da ICMQ per effettuare gli esami richiesti per la certificazione è molto strutturata.

PER MAGGIORI INFO www.icmq.it