Codice Appalti

Il codice degli Appalti e delle Concessioni, o meglio il “Codice dei contratti pubblici”, è la normativa che disciplina i rapporti tra la pubblica amministrazione e le società incaricate a svolgere determinate opere pubbliche.

In questo momento il Codice dei contratti pubblici in vigore è quello emanato con decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. Alla sua entrata in vigore, ha abrogato il precedente codice dei contratti pubblici di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163. È stato modificato con il D. Lgs.56/2017 ed è stato ulteriormente aggiornato con la Legge n. 55 del 14 giugno 2019 (conversione in legge del Decreto "Sblocca cantieri").

L'appalto è il contratto con il quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un'opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro.

Il Codice dei Contratti Pubblici è in fase di revisione. Un testo è stato licenziato dal Consiglio di Stato e quindi dal Consiglio dei Ministri. L’iter di approvazione non si è ancora concluso.

Il nuovo Codice degli Appalti è basato su due principi cardine, stabiliti nei primi due articoli:

  • il “principio del risultato”, inteso quale interesse pubblico primario del Codice medesimo, che afferisce all’affidamento del contratto e alla sua esecuzione con la massima tempestività e il migliore rapporto tra qualità e prezzo nel rispetto dei principi di legalità, trasparenza e concorrenza;
  • il “principio della fiducia” nell’azione legittima, trasparente e corretta della P.A., dei suoi funzionari e degli operatori economici.

Approfondimento della Prof.ssa Sara Valaguzza

Commento generale al nuovo testo: LINK

Commento agli articoli 1 - 59: LINK

Commento agli articoli 56 -112: LINK

Commento agli articoli 113 - 126: LINK


Codice Appalti

Nuovo Codice Appalti, a che punto siamo? Le osservazioni di Regioni e ANAC al testo all'esame del Parlamento

Sia l'ANAC che le Regioni chiedono svariate modifiche al testo di Nuovo Codice Appalti attualmente al vaglio del Parlamento: si va dal RUP agli affidamenti diretti sotto soglia, dalla qualificazione delle stazioni appaltanti al conflitto di interessi, dai prezzari regionali al cottimo fiduciario

Leggi

Bim

Nuovo Codice dei Contratti Pubblici: inquadramento e principi generali su digitalizzazione e BIM

Digitalizzazione e BIM sono parte, in modo stabile, della disciplina dei Contratti Pubblici. La strada è evidentemente tracciata e viene confermata anche dal Nuovo Codice dei Contratti Pubblici, attualmente in fase di esame parlamentare. Con questo articolo viene iniziato un percorso di approfondimento del nuovo testo normativo, focalizzato appunto su digitalizzazione e BIM.

Leggi

Codice Appalti

Codice Appalti, Anima Confindustria: incomprensibile errore nel testo che mette a rischio le nostre infrastrutture e le nostre imprese

Per valorizzare la qualità delle forniture "Made In" applicare il principio UE che tutela le forniture europee contro quelle dei Paesi terzi.

Leggi

Digitalizzazione

I Percorsi di Medio Periodo per la Digitalizzazione delle Stazioni Appaltanti

La riflessione del prof. Angelo Luigi Camillo Ciribini, Università degli Studi di Brescia.

Leggi

Codice Appalti

Riforma Codice Appalti: 7 gli aspetti particolarmente negativi da risolvere secondo la Rete delle Professioni Tecniche

Il Gruppo “Lavori Pubblici” della RPT (Rete Professioni Tecniche) ha avanzato proposte necessarie e urgenti con l'obbiettivo di correggere aspetti negativi riscontrati nel nuovo programma della riforma e ha predisposto una memoria di emendamenti allo schema di Codice dei Contratti Pubblici. Il comunicato del CNI e la memoria sono presenti in fondo all'articolo nella sezione Allegati.

Leggi

Codice Appalti

Codice appalti, Federica Brancaccio, Ance, al Ministro Salvini: risposte immediate per evitare blocco lavori

ANCE ha proposto 35 correzioni al nuovo Codice dei Contratti.

Leggi

Codice Appalti

Riforma Codice Appalti: testo ufficiale in Parlamento con Allegati e Relazioni

Il testo della Riforma Appalti approvato dal Governo lo scorso 16 dicembre è stato inviato al Parlamento che avrà 30 giorni per esprimere il relativo parere. Entrata in vigore prevista: 1° aprile 2023

Leggi

Codice Appalti

Nuovo Codice dei Contratti: commento agli artt. 113-126 di Sara Valaguzza

Si completa con questo articolo l’analisi del codice degli appalti e delle concessioni a cura della Prof. Sara Valaguzza.

Leggi

Codice Appalti

Nuovo Codice dei Contratti: commento agli artt. 56-112 di Sara Valaguzza

La Parte II del Libro II contiene alcuni istituti di carattere generale.
Le maggiori novità riguardano, coerentemente con l’impostazione generale del progetto di nuovo Codice, la prospettiva di concepire le gare e i contratti che ne derivano come luogo di creazione di valore pubblico, ulteriore rispetto alla prestazione che costituisce l’oggetto principale del contratto, grazie all’inserimento di obiettivi collaterali di carattere sociale ed ambientale, senza che l’eccessiva enfatizzazione della massima apertura alla concorrenza possa costituire a ciò un ostacolo.
Nell’ottica della reciproca fiducia, poi, la norma sulla revisione dei prezzi, anch’essa contenuta nella parte in esame, è l’emblema dell’intenzione, forse ancora non perfettamente realizzata, ma certamente nella mente del legislatore, di superare l’antagonismo tra la posizione e gli interessi del committente, da un lato, e dell’appaltatore, dall’altro, per farli convergere in una sinergia virtuosa e nell’interesse del bene comune.

Leggi

Codice Appalti

Nuovo Codice dei Contratti: commento agli artt. 1-55 di Sara Valaguzza

Se si fosse fermato all’art. 11, con un bel rinvio al diritto europeo, alla normativa sovranazionale e alla discrezionalità delle PA, il nuovo Codice sarebbe stato una vera e propria rivoluzione. E anche se non è stato così - e realisticamente è ovvio che non avrebbe potuto essere così anche per ragioni tecnico-giuridiche - l’inserimento di una parte così estesa sui principi è un grande risultato per chi crede che la normativa sulle gare e sui contratti pubblici debba creare un sistema orientato alla realizzazione di obiettivi di valore pubblico, senza che ci si possa accontentare del (sia pur doveroso) rispetto delle regole procedurali.

Leggi

Codice Appalti

Lo schema del nuovo Codice dei contratti pubblici: ritorno alla discrezionalità delle Stazioni Appaltanti

Il nuovo codice degli appalti analizzato e commentato dalla Prof.ssa Sara Valaguzza, in una serie di approfondimenti pubblicati su INGENIO.

Leggi

Appalti Pubblici

Codice Appalti: lettera aperta degli architetti al Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e al Governo

Secondo gli architetti il testo preliminare del nuovo Codice Appalti rivela criticità che segnano un netto passo indietro rispetto ad alcuni temi strategici che riguardano l'intera comunità. Il testo della lettera aperta inviata al Presidente del Consiglio e al Governo.

Leggi

Appalti Pubblici

Nuovo Codice Appalti approvato dal Consiglio dei Ministri: appalto integrato, general contractor, subappalto

Il Governo ha approvato in via preliminare il Nuovo Codice Appalti modificato, per ultimo, dal Consiglio di Stato in cooperazione con il Ministro delle Infrastrutture: previste novità per gli appalti sottosoglia, la digitalizzazione delle procedure e il subappalto a cascata, tornano l'appalto integrato e il general contractor, viene confermata la procedura di revisione dei prezzi in caso di aumento del costo dei materiali

Leggi

Appalti Pubblici

Codice degli appalti: pubblicata la versione definitiva del Consiglio di Stato

Codice degli appalti: rispettate le previsioni, il testo definitivo del consiglio di stato è stato reso disponibile prima delle vacanze.

Leggi

Professione

Codice Appalti e Infrastrutture: Salvini incontra Zambrano, Cappiello e Lapenna del CNI

Una delegazione del CNI, guidata dal Presidente Armando Zambrano, ha incontrato a Roma il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Matteo Salvini. Tanti i temi toccati il nuovo Codice degli appalti, la necessità di semplificare le norme, il Ponte sullo Stretto, l’energia nucleare. Temi su cui è emersa ampia condivisione

Leggi

Appalti Pubblici

Nei meandri del Nuovo Codice Appalti: equo compenso mascherato, 2 livelli di progettazione, nuovo RUP, BIM

L'articolo 41 del Nuovo Codice Appalti conferma l'addio al progetto definitivo del d.lgs. 50/2016: non ci saranno quindi più livelli intermedi di progettazione, ma solamente due livelli e successivi approfondimenti tecnici, ossia: il progetto di fattibilità economica e il progetto esecutivo.

Leggi

Appalti Pubblici

Riforma Codice Appalti: ecco la bozza del nuovo testo inviata al Governo! Novità per appalto integrato, revisione prezzi, BIM

Il nuovo Codice Appalti, che dovrà entrare in vigore entro il 31 marzo 2023 (target PNRR) dopo un lungo iter di passaggi, presenta alcune novità sostanziali per quanto riguarda la digitalizzazione (anche sul fronte BIM), l'appalto integrato, le varianti in corso d'opera e le clausole di revisione dei prezzi obbligatorie. Scarica il testo in allegato!

Leggi

Giovannini: Elementi innovativi per il Codice appalti. L'impianto del Pnrr non è in discussione

Intervista a tutto tondo per il Ministro MIMS Enrico Giovannini, che sul Sole 24 Ore tratta il tema del Codice degli appalti, lo stato dell'arte del Pnrr, che non è in discussione nonostante la difficile situazione internazionale. Ragionamenti anche sul settore automobilistico, definito un "comparto cruciale".

Leggi

Codice Appalti pubblici, si cambia ancora: nuovo DDL delega con semplificazioni

Le linee direttrici del nuovo provvedimento approvato dal Consiglio dei Ministri sono semplificazione, legalità, digitalizzazione, sostenibilità

Leggi

Bim

Pietro Baratono: «Il BIM nel nuovo Regolamento del Codice degli Appalti»

L'intervista all'Ing. Pietro Baratono che anticipa le novità in materia di digitalizzazione delle costruzioni e appalti BIM contenute nella bozza del nuovo Regolamento del Codice degli Appalti.

Leggi

Nuovo Regolamento Codice Appalti: la nuova bozza con novità per RUP, appalto integrato e BIM consegnata al MIT

La nuova bozza, datata 16 luglio 2020, è stata messa a punto dalla commissione di 13 tecnici nominata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Ora spetta alla ministra De Micheli la decisione sul prossimo iter

Leggi

Nuovo Regolamento Codice Appalti: la nuova bozza con novità per RUP, appalto integrato e BIM

La nuova bozza, datata 13 maggio 2020, è stata trasmessa dalla Commissione di supporto giuridico-amministrativo del MIT. Dietrofront sull'appalto integrato sul preliminare. Niente periodo transitorio. Rup con formazione da project manager per gli appalti complessi. Ora un lungo iter per l'approvazione

Leggi

Codice Appalti, entro l'estate il Regolamento attuativo: contenuti e novità

L'avvocato Arturo Cancrini, componente della Commissione che sta elaborando il documento, fa il punto sullo stato di avanzamento dei lavori che potrebbero portare all'entrata in vigore del nuovo Regolamento del Codice degli Appalti prima dell'estate.

 

Leggi

Zambrano: “Il Codice degli appalti è farraginoso, serve un modello Genova per la ripartenza del Paese”

Quali strategie adottare per rimettere in moto l'Italia dopo l'emergenza coronavirus? L'intervista al presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Leggi