Terremoto: il cratere allargato comprende 69 comuni. Ultimissime

18/11/2016 4402

Entro il 25 novembre via libera alla conversione in legge dei due Decreti Terremoto: allargamento del cratere con l'ingresso di 69 comuni (ma altre possibili aggiunte in corso d’opera), chiarimenti sul meccanismo del credito di imposta e alcune possibili integrazioni proposte dalle opposizioni in tema di case sfitte e sussidi alla popolazione

I due decreti Terremoto saranno convertiti entro il prossimo 25 novembre: la Commissione Bilancio sta esaminando i testi, ed entro martedì prossimo li trasmetterà all'Aula. E' previsto l'allargamento del cratere a ulteriori 69 comuni, con possibilità di ulteriori entrate, ma anche alcuni chiarimenti sul meccanismo del credito di imposta e alcune possibili integrazioni delle proposte delle opposizioni in tema di case sfitte e sussidi alle popolazioni coinvolte.

Per quel che riguarda il nuovo cratere, sommando le due liste si arriva a 131 comuni (62 dal primo cratere, 69 dal secondo). Ma la lista, come detto, è passibile di ulteriore allargamento. Capitolo credito di imposta: sarà meglio specificato che è neutrale rispetto alle persone, visto che le banche erogano il finanziamento secondo lo stato di avanzamento dei lavori. Inoltre, il cumulo dei contributi percepiti non potranno andare oltre al danno subito.