Lauree a orientamento professionale: ecco il decreto

19/12/2016 3586

Il decreto sulle lauree professionalizzanti stablisce l'avvio dall'anno accademico 2017/2018 con una prima sperimentazione su alcune classi di laurea intervenendo sugli ordinamenti didattici già esistenti

Il decreto sulle lauree ad orientamento professionale, le cosiddette "lauree professionalizzanti", c'è. L'ex ministro dell'Istruzione Gelmini lo ha firmato lo scorso 12 dicembre e il provvedimento farà scattare il progetto formativo, sviluppato medianete convenzioni con imprese qualificate, associazioni o ordini professionali.

Ne ha dato notizia il sito web del Consiglio nazionale dei periti industriali (Cnpi), specificando che si partirà nell'anno accademico 2017-18 con una prima sperimentazione su alcune classi di laurea, intervenendo sugli ordinamenti didattici esistenti. I corsi saranno a numero chiuso - 50 studenti al massimo per corso - e dovranno però garantire la presenza di un adeguato numero di tutor delle aziende coinvolte nel processo formativo.

La minore blindatura dei crediti formativi universitari caratterizzanti, comunque non inferiori al 50%, renderà possibile – si legge nella nota del Cnpi - incrementare il peso delle discipline professionalizzanti, delle attività di laboratorio e di quelle dei tirocini disciplinari a cui dovranno essere dedicati almeno 50 crediti e non più di 60. Il progetto formativo, specifica infatti il dm, è sviluppato mediante convenzioni “con imprese qualificate, ovvero loro associazioni, o ordini professionali”.