Concorso di idee sul tram: Palermo alla ricerca di un nuovo sistema multimodale di mobilità

ORDINE INGEGNERI DI PALERMO 07/04/2017 1185

GIOVANNI MARGIOTTA (PRESIDENTE ORDINE INGEGNERI PALERMO): “C’È SPAZIO PER SOLUZIONI CHE TUTELINO VIA LIBERTÀ E NON CREINO SEPARAZIONI NEL TESSUTO URBANO”

“Il concorso internazionale di idee sulle nuove linee del tram, che ha avuto via libera da parte della Giunta comunale, sarà un importante momento di confronto sul futuro della mobilità a Palermo, tema sul quale in questi giorni abbiamo aperto un dibattito scientifico e informativo a beneficio della città insieme con gli architetti, le altre categorie professionali, il mondo accademico e gli esponenti delle istituzioni”.

Lo afferma il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Palermo, Giovanni Margiotta, commentando l’avvio dell’iter per la progettazione dei nuovi percorsi tranviari annunciato dall’amministrazione.

“Palermo ha assoluto bisogno di un sistema multimodale di mobilità efficiente, moderno, ecologico e sostenibile – aggiunge Margiotta – che sappia coniugare elementi centrali come il passante ferroviario e l’anello con elementi complementari come i bus, il tram e tutta la cosiddetta mobilità dolce, tenendo nella dovuta considerazione la necessità prioritaria di collegare le periferie al centro e di abbinare qualità del servizio e vivibilità. Si tratta di una questione che tocca la vita e i diritti dei cittadini, per cui è fondamentale che le scelte finali siano frutto della più ampia partecipazione. Le scelte dell’Amministrazione comunale lasciano ancora spazio a soluzioni rispettose dell’unicità della via Libertà e che non producano separazioni nel tessuto urbano”.