Astronomia: da Stonehenge a Genna Maria

Nonostante la sconcertante imponenza di Stonehenge e di molti siti archeologici sardi ben poco si conosce sulle civiltà celtica e nuragica. In questo articolo vengono esaminate le scarne informazioni disponibili per determinare alcune conoscenze astronomiche, da Plinio il Vecchio a Stonehenge, dai reperti provenienti dal nuraghe Genna Maria a quelli del Santu Antine. La conclusione raggiunta è che i Celti avevano un ciclo lunare sinodico di 29.53056 giorni, un’ora da 48 minuti ed uno zodiaco pitagorico con 15 costellazioni mentre i Nuragici avevano un ciclo sinodico più accurato, consistente in 29.53057 giorni, un’ora più corta con 27.7 minuti ed un eccentrico zodiaco con 13 costellazioni. Una migliore comprensione dei notevoli livelli astronomici raggiunti aiuterà sicuramente a far luce su queste civiltà, entrambe sottostimate.