Formazione: "Terre e rocce da scavo: il nuovo decreto scavi", appuntamento il 25 giugno a Milano

Il corso, organizzato in collaborazione con il Collegio degli ingegneri e architetti di Milano, si tiene il 25 giugno a Milano.

mezzi-da-cantiere.jpg

La Normativa che regolamenta la distinzione e la gestione dei materiali derivanti dagli scavi, è oggi uno strumento indispensabile per chi progetta e gestisce cantieri edili. 

A più di un anno dalla data di pubblicazione del Decreto attuativo, se ne esamineranno i vantaggi e i limiti applicativi, anche alla luce della giurisprudenza oggi a disposizione.

Si approfondiranno finalità e definizioni contenute nella Normativa di riferimento, valutando le implicazioni pratiche derivanti dal suo utilizzo. Sarà valutata l’opportunità di sfruttare i vantaggi della classificazione come sottoprodotto del materiale di scavo, in funzione della qualità dello stesso e delle dimensioni dell’opera in progetto.

Si dettaglierà il contenuto delle dichiarazioni che è necessario sottoscrivere, valutandone in modo critico il contenuto e le conseguenti responsabilità penali.

Infine si analizzeranno le procedure di campionamento, di caratterizzazione chimico-fisiche e di accertamento delle qualità ambientali, delle terre e rocce da scavo.

Gli argomenti trattati nel corso di formazione

Il corso affronterà nello specifico i seguenti argomenti:

  • Terre e rocce da scavo - rifiuto e sottoprodotto
  • Cantieri di grandi e piccole dimensioni
  • Piano e Dichiarazione di utilizzo
  • Giurisprudenza
  • Caratterizzazione ambientale delle terre e rocce da scavo – dal campionamento alla classificazione.

Il corso prevede un test finale.

Verranno erogati 4 Cfp agli ingegneri iscritti all'Ordine professionale.

Iscriviti online!

>>> per maggiori informazioni e dettagli CLICCA QUI

www.icmq.it