Verifiche sismiche di edifici storici tramite l’analisi cinematica lineare e non lineare - B2

Nel presente articolo viene presentato un metodo per la valutazione del rischio sismico di edifici storici attraverso analisi cinematica lineare e non lineare. Il livello di rischio sismico è stimato con un indice di sicurezza sismica definito come il rapporto tra la capacità della struttura, in questo caso ricavata con analisi cinematica, e la domanda sismica calcolata secondo le NTC 2008. In questa memoria è stata data particolare attenzione al metodo di verifica proposto dalla normativa italiana per i meccanismi di danno locale, sottolineando alcune criticità. Nell’articolo viene presentato un modello a fibre in grado di considerare gli effetti di alcune caratteristiche comunemente riscontrabili nelle strutture in muratura sulla risposta strutturale. In particolare si tiene conto degli effetti dell’attrito interno tra malta e laterizio, dell’attrito sviluppato tra una parete ribaltate e gli elementi strutturali degli impalcati e l’effetto stabilizzante di porzioni di pareti trasversali che partecipano al meccanismo.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su