Il Metodo One Team per la progettazione BIM

In un articolo precedente abbiamo visto come il Metodo One Team per l’introduzione del BIM possa essere applicato alla Pubblica Amministrazione. In questo articolo osserveremo invece le caratteristiche del Metodo One Team per la progettazione, ossia come questa metodologia di lavoro è in grado di supportare professionisti, piccoli e grandi studi di architettura e ingegneria nell’adozione strutturata e permanente della digitalizzazione BIM.

metodo-one-team-per-la-progettazione-bim.jpg

I benefici BIM per la progettazione

Lo sviluppo in ambito nazionale ed internazionale del Building Information Modeling rappresenta un notevole cambio di paradigma per il mondo della progettazione. Il BIM non è un semplice software ma è un nuovo modo di intendere e gestire il progetto edile e infrastrutturale. Esso garantisce numerosi vantaggi nel controllo dei processi e delle informazioni e nell’ottimizzazione dei tempi e dei costi. La progettazione rappresenta solo il primo step nel ciclo di vita dell’opera dove iniziano ad emergere i benefici del BIM. Nelle fasi successive, infatti, esso assicura anche una migliore gestione del cantiere e della successiva manutenzione del costruito. Gli attori della progettazione sono certamente i principali driver che hanno il compito di guidare il mondo del costruito verso la definitiva affermazione del BIM.

Secondo il BIM Report 2019 condotto da AssoBIM (Report sul BIM scaricabile qui), infatti, la realizzazione di modelli informativi 3D e la progettazione collaborativa sono le principali attività compiute dalle aziende o dai professionisti che affermano di lavorare già in BIM.

I servizi di One Team per gli stakeholder della progettazione

Il Metodo One Team per la progettazione è dedicato alle aziende che operano nel settore della progettazione (società di ingegneria, studi di architettura) e che decidono di investire nell’innovazione dei processi sia per necessità del mercato sia per acquisire vantaggio competitivo. Il Metodo percorre tutte le tappe, dall’analisi dei processi e degli standard di progettazione, alla formazione sulla normativa e sulle attività di BIM Management, fino alla formazione tecnica avanzata per la sostituzione delle tecnologie CAD tradizionali. La formazione viene erogata a livello avanzato per un primo team di key users, che applicheranno i nuovi metodi su un progetto pilota in coaching con il personale One Team. L’affiancamento e la scelta del progetto pilota sono passaggi fondamentali per l’efficacia del lavoro. A valle del progetto pilota si procede sia al completamento della formazione su tutto il personale tecnico, sia alla stesura delle nuove procedure e dei nuovi standard aziendali. Il percorso si completa con la definizione dei requisiti di gestione e condivisione della documentazione sia internamente all’azienda sia in condivisione con i clienti o partner (ACDat). 

Nei prossimi articoli verranno approfondite le caratteristiche di questa metodologia declinata in altri ambiti:

Vuoi maggiori informazioni sul Metodo One Team? Scrivi a marketing@oneteam.it


Partecipa online alla One Team BIM Conference 2020! Scopri tutti i vantaggi della digitalizzazione!

Il doppio shock della crisi e della ripartenza porta inevitabilmente all’attenzione anche lo sviluppo sostenibile del territorio e a un rilancio delle infrastrutture funzionali e sostenibili.

La digitalizzazione della filiera dell’edilizia era già da tempo riconosciuta come fondamentale per rendere più efficiente il settore.

Questa crisi sanitaria ha favorito una grandissima diffusione di strumenti digitali, il gap culturale da superare si è abbassato: è una grande opportunità per sperimentare.

BIMReL rappresenta un’ulteriore grande occasione in quanto strumento pronto all’uso per iniziare da subito la digitalizzazione del punto di partenza della filiera: i componenti da costruzione.

Il BIM nella fase di progettazione è ormai una realtà, e lo sta diventando anche nelle fasi successive di costruzione e direzione lavori. Al centro dell’attenzione sono in questo caso gli strumenti di Common Data Environment, che consentono interoperabilità fra chi progetta, chi costruisce e chi controlla.

Il 10 giugno torna la One Team BIM Conference, questa volta in veste digitale per permettere a tutti di non perdersi l’appuntamento annuale, giunto all’ottava edizione.

L’evento sarà composto da 4 sezioni, tutte accomunate da un unico denominatore: la ripartenza del settore edilizio attraverso il digitale.

>>> ISCRIVITI SUBITO