Progettazione di un edificio residenziale in muratura armata realizzato in zona sismica 2 - G18

La progettazione della muratura portante si è evoluta significativamente negli ultimi decenni, si è passati da una metodologia basata sull’esperienza e su criteri empirici, a metodi di calcolo e verifica alle tensioni ammissibili ed analisi lineari riportati nel DM’87 e DM’96, arrivando alle vigenti NTC 2008 in cui si adotta il metodo semiprobabilistico agli stati limite ed analisi non lineari. Gli attuali metodi di progettazione, congiuntamente ai miglioramenti dei sistemi costruttivi in muratura, permettono oggi di realizzare strutture in muratura portante in tutte le zone sismiche, controllandone esattamente il comportamento e garantendo così elevati livelli di sicurezza. In particolare il sistema di muratura armata risulta essere molto efficace e trova naturale impiego nelle zone ad alta sismicità. La presente memoria ripercorre dunque le fasi salienti della progettazione alle azioni sismiche di un edificio residenziale in muratura armata di due piani, realizzato in zona sismica 2, secondo le vigenti NTC 2008. Le ottime caratteristiche prestazionali del sistema muratura armata Poroton® congiuntamente ad una corretta concezione strutturale della costruzione, conduce a livelli di sicurezza dell’edificio molto elevati, che si possono facilmente apprezzare dal confronto tra richiesta e capacità di spostamento sulla curva di capacità della struttura, nonostante la non-regolarità della costruzione.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti