Estetica del calcestruzzo: come ridurre le vaiolature dalla superficie

Quando si lavora su una struttura in calcestruzzo, o materiale cementizio in genere, dove l'estetica è importante, è necessario prestare particolare attenzione per evitare la formazione di "buchi" e "vaiolature" non esteticamente gradite sulla superficie. Questi vuoti superficiali antiestetici si verificano quando l'aria rimane intrappolata tra la cassaforma e il calcestruzzo fresco. Come risolvere il problema?

mario-casali_voialature-calcestruzzo.jpg

Fornire ai clienti la qualità di finitura desiderata è molto importante e il modo in cui soddisfiamo questa aspettativa può avere un impatto significativo sui costi. I processi di finitura finale per riparare le imperfezioni superficiali possono aumentare i costi di produzione, ostacolare il ciclo di produzione, diminuire le caratteristiche estetiche e ridurre la fiducia nella qualità del prodotto. Ridurre al minimo il potenziale di "buchi" è un modo efficiente per ottenere finiture superficiali di alta qualità a costi relativamente bassi. È molto più conveniente sviluppare procedure di produzione e di getto per prevenire questi difetti superficiali piuttosto che tornare indietro e ripararli in un secondo momento.

Superfici in calcestruzzo: suggerimenti per ridurre la formazione delle vaiolature

Ci sono molte variabili che possono influire sui “buchi” o causare sgradevoli vuoti sulla superficie del calcestruzzo. Ecco i principali.

Le Cassaforme

Condizione della superficie. 
La geometria, il tipo di materiale e le condizioni delle cassaforme giocano tutti un ruolo nel ridurre i buchi. Il numero di buchi visibili può essere ridotto utilizzando forme lisce, prive di ammaccature, fori o accumuli, insieme al corretto agente disarmante per lo scassero. La cassaforma corretta offre anche ai vuoti d'aria formati sulle superfici l'opportunità di muoversi verso l'alto più liberamente, spostati dal calcestruzzo stesso durante il getto. Inoltre, occorre controllare che i vari moduli della cassaforma siano ben stretti. In caso contrario, il calcestruzzo può fuoriuscire dai bordi, causando la formazione di vuoti o alveoli.

Umidità. 
Pulire i moduli prima di riapplicare l'agente distaccante. Se il modulo è stato all'aperto, possono formarsi sacche di umidità e fornire opportunità per la formazione di buchi sulla superficie del calcestruzzo.

Quantità di disarmante. 
Il disarmante non va mai dato in eccesso a prescindere dalla sua base chimica (olio sintetico, vegetale, a base di cere, ecc.)
Rimuovere il disarmante in eccesso da ogni modulo, poiché un’ eccessiva quantità di agente distaccante sulla superficie del cassero può formare bolle e dare all'aria l'opportunità di consolidarsi sulla superficie del calcestruzzo.

Fornitura del calcestruzzo

Velocità di versamento. 
Mentre la maggior parte degli appaltatori desidera che il getto sia fatto il più rapidamente possibile, se è troppo veloce, l'aria non ha la possibilità di fuoriuscire. Riempire i moduli a una velocità leggermente più lenta consente il giusto equilibrio, in modo che i moduli possano essere riempiti, dando all'aria la possibilità di uscire.

Metodo di getto. 
Durante il getto del calcestruzzo, ridurre al minimo la distanza verticale tra il punto di scarico del calcestruzzo e la cassaforma per ridurre al minimo la distanza di caduta libera. Avere troppa distanza di caduta libera durante il posizionamento del calcestruzzo può aumentare la quantità di aria che rimane intrappolata nel calcestruzzo.

Consolidamento. 
L'uso corretto delle vibrazioni è importante e la vibrazione a intervalli adeguati è fondamentale. È importante avere una sovrapposizione sufficiente dell'area di influenza del vibratore per evitare aree prive di vibrazioni. L'utilizzo di una macchina a vibrazione all'esterno del modulo è un passaggio aggiuntivo che può fornire spazio per regolazioni di ampiezza e frequenza per garantire un risultato di qualità. Evitare però di vibrare eccessivamente, per evitare la segregazione del calcestruzzo. Potrebbe essere importante sperimentare con diverse frequenze e ampiezza di vibrazione per ottenere i risultati desiderati.
L’utilizzo di miscele di calcestruzzo auto-consolidanti con elevato contenuto di “finissimi”, coesive ma molto fluide, in abbinamento a un ottimo agente disarmante che lascia fuoriuscire l’aria durante lo scorrimento del calcestruzzo stesso, generalmente porta a estetiche faccia a vista decisamente molto buone.

Proprietà della miscela

Aggregato. 
Garantire la stabilità dell'aggregato nella miscela di calcestruzzo, che può aiutare a sostenere l'uniformità del calcestruzzo durante il riempimento dei moduli.

Stabilità dell'aria. 
I materiali, il mix design e la selezione degli additivi influenzano tutti la quantità di aria trascinata/inglobata nel calcestruzzo. Miscele di calcestruzzo che hanno un miglior sistema di vuoti d'aria allo stato indurito tenderanno a fornire una migliore finitura superficiale. Miscelare accuratamente aiuta a ridurre le bolle d'aria di grandi dimensioni. Inoltre, prestare molta attenzione al mantenimento della lavorabilità del calcestruzzo in modo che l'impasto si mantenga lavorabile abbastanza a lungo da completare il posizionamento e la finitura.

Additivi
Gli additivi (fluidificanti e/o superfluidificanti), normalmente utilizzati nel confezionamento delle miscele di calcestruzzo, possono contribuire a aumentare il contenuto di aria nella miscela da un minimo dell’1% in su. Questo tipo di aria, se rimane in quantità contenuta, non va a peggiorare in maniera significativa il faccia a vista dell’elemento in calcestruzzo, soprattutto se la viscosità del calcestruzzo fresco viene mantenuta bassa e la sua fluidità sufficiente così da ben scorrere nelle cassaforme dando all’aria la possibilità di uscire.
Risultati estetici molto apprezzabili si possono ottenere con l’aggiunta di additivi specifici “anti bolle”.
Codesti additivi sono a base di forti “disareanti” che riducono significativamente il contenuto di aria presente nella miscela di calcestruzzo fresco. L’utilizzo di additivi “anti bolle” può sicuramente contribuire a una buona estetica del calcestruzzo ma non sono sostitutivi delle indicazioni menzionate nei precedenti paragrafi.

Esposizione di buchi 

Potrebbe essere necessaria una spazzolatura o una leggera sabbiatura per esporre i buchi che non sono immediatamente evidenti dopo la rimozione delle cassaforme, poiché a volte possono essere nascosti da una sottile pellicola di malta. Ciò si verifica più comunemente nelle sezioni più profonde dove il calcestruzzo precipita lungo la superficie del modulo durante il riempimento in risalita.

Adottare procedure di prevenzione del fenomeno contribuisce a migliorare l'estetica del calcestruzzo

La pianificazione preliminare per affrontare le considerazioni di cui sopra contribuirà a migliorare l'estetica del calcestruzzo. Nulla va trascurato e soprattutto non esistono prodotti miracolosi che aggiustano magagne derivanti da una non corretta attenzione di tutto il processo produttivo (mix design, getto, cassaforme, distacco, ecc.). Se si tratta di un getto di calcestruzzo architettonico critico, è consigliabile eseguire sempre un getto di prova.

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su