Blocchi e solai Isotex®: come ottenere il massimo isolamento acustico in Classe I°

Trovare silenzio e comfort negli ambienti in cui si vive e si lavora è sicuramente una delle caratteristiche più importanti che un edificio deve avere. In questi casi è importante che il fabbricato sia isolato sia da rumori esterni sia da rumori interni, provenienti ad esempio da un appartamento confinante.

Per conseguire tale obiettivo è necessario ricorrere a tecniche costruttive e materiali performanti e collaudati che diano garanzia di elevato isolamento acustico. Tra questi vi è il sistema costruttivo in legno cemento Isotex®, leader da oltre 30 anni nel mercato del legno comento, costituito da una gamma di blocchi cassero impiegati per la realizzazione di pareti portanti perimetrali e interne e di solai per piani intermedi e di copertura.

isotex-gamma-prodotti.jpg

Alcuni prodotti della gamma Isotex
 

I prodotti della tecnologia Isotex® vedono la compresenza di diversi materiali in perfetta sinergia, quali: il legno-cemento (ottenuto dalla combinazione di legno mineralizzato e cemento Portland puro al 99%) impiegato per la realizzazione dei blocchi cassero e dei pannelli solaio e il calcestruzzo che viene gettato e armato in opera a completamento della stratigrafia di parete o di solaio.

Più nel dettaglio, vediamo di seguito, quali vantaggi si hanno attraverso l’impiego della tecnologia Isotex per la realizzazione degli edifici.

isotex_palestra.jpg

Palestra realizzata a Novi (Modena)

I vantaggi del sistema costruttivo in legno cemento Isotex, isolamento acustico Made in Italy

Un sistema costruttivo innovativo e del tutto Made in Italy, è quello che propone Isotex: prodotti e soluzioni tecniche per pareti interne ed esterne, oltre che per solai intermedi e di copertura, con proprietà fonoisolanti e fonoassorbenti.

Le caratteristiche fibrose del legno combinate al calcestruzzo, che conferisce una notevole massa, consentono di poter raggiungere le migliori prestazioni in termini di isolamento acustico, ovvero la Classe “I” in conformità alla norma UNI 11367Classificazione acustica delle unità immobiliari”. Un edificio è considerato di Classe “I” se in combinazione con altri requisiti minimi da garantire, presenta un isolamento acustico tra unità abitative (pareti e solai) R’W ≥ 56 dB per i rumori aerei.

Attualmente le norme tecniche di riferimento per l’isolamento acustico è il DPCM 5-12-1997. Nei condomini per i divisori verticali e orizzontali (pareti e solai) fra unità abitative occorre avere un abbattimento acustico dei rumori aerei R’w≥50 dB e il livello di umore al calpestio L’nw deve essere minore di 53 dB.

Con i prodotti Isotex® vengono ampiamente garantite tali prestazioni, vi presentiamo alcuni dati esemplificativi:

Le pareti con i blocchi HB 25/16 hanno certificazione di laboratori Rw = 56 dB (utilizzate per pareti divisorie interne).

Le pareti con i blocchi HB 44/15-2 hanno certificazione di laboratorio Rw = 60 dB (utilizzate solitamente per pareti per la divisione tra appartamenti).

Il Solaio Isotex® S20 ha certificazioni di Laboratorio Rw = 60 dB e Lnw = 53 dB quindi 10 dB migliorativi rispetto al valore richiesto, che essendo in scala logaritmica equivalgono a notevoli prestazioni.

isotex-ecovillaggio-montale.jpg

Ecovillaggio 180 alloggi a Montale (Modena)
 

Certificazioni e Fascicolo tecnico

L’azienda Isotex Srl dispone di tutti i certificati di isolamento acustico per via aerea per le pareti e di certificati di isolamento da rumore aereo e di calpestio per i solai scaricabili direttamente dal sito web ufficiale.

Inoltre, è possibile scaricare il fascicolo tecnico “Isolamento acustico” redatto da ANIT al seguente LINK.

La prova di fonoassorbimento: uno strumento utile alla realizzazione di edifici scolastici e non solo

Il 23 dicembre 2020 Isotex ha ottenuto il certificato “Misura dell’assorbimento acustico in camera riverberante” secondo la norma UNI EN ISO354:2003, attraverso lo svolgimento della prova di fonoassorbimento redatta dal Laboratorio autorizzato. I risultati conseguiti con la presente prova testimoniano le ottime prestazioni di fonoasserbenza dei blocchi.

Il Decreto 11 ottobre 2017 (Decreto CAM), obbligatorio per gli appalti pubblici, al paragrafo 2.3.5.6. “Comfort acustico”, richiede che gli ambienti interni debbano essere idonei al raggiungimento dei valori indicati per i descrittori acustici riportati nella norma UNI 11532.  La pubblicazione della nuova norma UNI 11532-2:2020 “Caratteristiche acustiche interne di ambienti confinati - Metodi di progettazione e tecniche di valutazione - Parte 2: Settore scolastico” ha colmato un vuoto normativo, quantomeno per gli appalti di edifici scolastici. Tale norma infatti indica i valori di tempo di riverbero (T), intelligibilità del parlato (STI) e altri parametri che devono essere rispettati nelle scuole.

Pertanto i risultati della prova di assorbimento acustico eseguita sui prodotti Isotex®, consente ai Professionisti incaricati, di soddisfare tali requisiti sia in fase di progetto acustico, sia in fase di verifica finale (collaudo in opera).

isotex_polo-scolastico.jpg

 Polo Scolastico Massa Rosa (Lucca)
 

Come si è svolta la prova di fonoassobenza

La prova si è svolta posizionando i blocchi su supporti antivibranti all’interno di una camera riverberante di forma irregolare e priva di partizioni tra loro parallele, con posizionati all’interno 16 diffusori in cartongesso verniciato lucido per un'area complessiva di 25 m2. I blocchi cassero in legno-cemento, utilizzati come campione, presentano coste di spessore nominale 45 mm e un inserto di polistirolo con grafite BASF-Neopor® di spessore nominale 140 mm.

Per effettuare tale prova sono state rispettate determinate condizioni di montaggio: più precisamente montaggio di Tipo A, in accordo con l’Appendice B.2 della UNI EN ISO354:2003. Inoltre, il perimetro esterno del provino, è stato sigillato con una doppia lastra in cartongesso e rivestito da un film plastico.

La valutazione finale, basata su misurazioni di laboratorio, ha portato ad un risultato molto soddisfacente, conseguendo un’ottima classe di assorbimento acustico.

Infine è importante sottolineare come il risultato raggiunto attraverso la prova sia da considerarsi estendibile, in termini di validità, all’intera gamma di blocchi-cassero e solai Isotex: infatti solo i primi centimetri di legno-cemento, a diretta esposizione con le onde sonore, sono stati determinanti per l’esito della prova.

Isotex soddisfa i requisiti CAM per accedere al Superbonus 110%

Con il sistema costruttivo in legno cemento Isotex® è possibile intervenire sui condomini, così come sulle altre tipologie di edificio, sia con la formula della demolizione-ricostruzione sia operando sull’edificio esistente: in entrambi i casi si raggiungono ottime prestazioni sia antisismiche sia di isolamento termico.

isotex-superbonus-e-ecobonus.jpg

In relazione all’attuale Superbonus 110%, attraverso l’impiego della tecnologia Isotex® si configura la possibilità di mettere in atto simultaneamente un duplice intervento, sia antisismico sia di efficientamento energetico, attingendo agli incentivi previsti dal del Superbonus 110% e relativi a:

  1. Intervento di isolamento termico delle superfici opache con un’incidenza > del 25% della superficie disperdente lorda dell’edificioLa detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a:

    -   50.000 euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano  funzionalmente indipendenti e dispongano di uno più accessi autonomi dall’esterno;

    -   40.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da 2 a 8 unità immobiliari;

    -   30.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da più di 8 unità immobiliari.

  2. Intervento di messa in sicurezza sismica (Sismabonus) per le unità immobiliari site nelle zone classificate a rischio sismico 1, 2 o 3. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a:

    -   96.000 euro per unità immobiliare.

Ai fini dell'accesso al Superbonus 110%, la messa in opera di un intervento di isolamento termico delle superfici opache, comporta il fatto che si debba rispettare una serie di requisiti tecnici, tra cui:

  • Percentuale di intervento superiore al 25%;
  • Rispetto dei requisiti CAM per i materiali isolanti;
  • Rispetto dei requisiti minimi per le detrazioni;
  • Il doppio salto di classe e l’APE convenzionale.

Inoltre, grazie alle complete e dettagliate certificazioni alla qualità dei materiali, Isotex è leader nel settore del legno cemento e punto di riferimento per chi progetta e costruisce edifici antisismici ed ecosostenibili offrendo la sicurezza di un sistema costruttivo che rispetta tutte le normative vigenti in tema di sismica, termica, acustica, bioedilizia (ICEA-EPD-CAM) e resistenza al fuoco.


Contattaci per richiedere tutta la documentazione tecnica
riguardante le prove di fonoassobimento acustico:
info@blocchiisotex.it oppure visita il nostro sito blocchiisotex.com


ISOTEX.jpg

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su