Un SONDAGGIO dedicato al BIM: cosa ne pensano i progettisti italiani

16/01/2014 6615
Un SONDAGGIO dedicato al BIM in Italia
 
INGENIO ha avviato nei mesi scorsi un sondaggio sul tema del Building Information Modelling attraverso il proprio portale. Il tema non ha “eccitato” come altri i nostri lettori, evidenziando come il BIM continui ad essere in Italia, a differenza degli altri paesi, ancora poco approfondito.
Il numero di partecipanti e la stabilizzazione di alcune percentuali ci consente però di poter presentare i primi risultati; siamo consci però del fatto che se il 38% degli intervistati ha dichiarato di usare il BIM, questo dato è superiore alla realtà in quanto ci aspettiamo che siano stati maggiormente interessati dal sondaggio chi il BIM in qualche modo lo conosce.

Ricordiamo che è possibile ancora partecipare al sondaggio collegandosi al LINK: https://docs.google.com/forms/d/1kN1DFICtSmysLyUZkquWHFMKMKd6sO50dgxLnrROhXs/viewform
 
Il campione è così suddiviso:
  • Progettazione architettonica = 21%
  • Progettazione strutturale = 30%
  • Progettazione impiantistica (impianti elettrici - idrico-sanitari - di condizionamento e climatizzazione) = 6%
  • Progettazione impiantistica (termotecnica ed energetica) = 7%
  • Direzione lavori = 24%
  • Altro = 11%

e Il 63% fa parte di microstudi (meno di 5 persone) e l’11% di studi con meno di 15 persone.

 
Alla domanda “Nella sua attività si progetta già secondo il BIM?” abbiamo avuto queste risposte:
  • si per ogni commessa = 11%
  • si per alcune commesse = 23%
  • sì ma solo per una divisione dello studio = 4%
  • no ma stiamo organizzandoci per farlo = 12%
  • no ma stiamo valutando = 20%
  • no  =    30%

A chi usa il BIM, ovvero al 38% del campione, abbiamo posto domande specifiche, diverse da chi non lo sta ancora utilizzando. Ecco una breve sintesi delle principali domande.

Da quanto tempo utilizza software e metodi BIM?
  • da poco = 11%
  • da oltre un anno = 28%
  • da oltre 3 anni = 28%
  • da oltre 5 anni = 33%

Gli interlocutori con i quali si relaziona nella catena progettuale conoscono l'argomento?
  • in genere si = 6%
  • solo alcuni = 81%
  • no = 14%

Conosce il formato IFC (Industry Foundation Classes)?
  • si lo conosco e uso software certificato IFC = 36%
  • si lo conosco ma non mi interessa che il software che uso sia certificato IFC = 17%
  • no non lo conosco ma vorrei saperne di più = 42%
  • no e francamente non mi interessa = 6%
Il fatto che il 48% dichiari – sottolineiamo tra chi utilizza il BIM – di non conoscere la certificazione IFC dimostra quanto sia importante ancora comunicare e spiegare.
             
Utilizza strumenti software 3D per il controllo interferenze multidisciplinare?
  • si con grande efficacia = 11%
  • si con qualche problema = 43%
  • no ma presto vorrei provare = 43%
  • no e francamente non mi interessa = 3%
Nel suo studio/azienda, è stato nominata una figura professionale assimilabile a quella del BIM Manager?
  • si dedicata al 100% a questa funzione = 11%
  • si dedicata parzialmente a questa funzione = 14%
  • no ognuno di noi deve essere un manager di progetto = 54%
  • no ma vorrei saperne di più = 20%
Anche in Italia quindi comincia a nascere la figura del BIM MANAGER.
 
BIM: un passaggio che ha portato a degli effetti positivi
  • si in assoluto = 43%
  • si ma con alcuni problemi nell'operatività dello studio = 49%
  • devo ancora capirlo = 9%
  • no fino ad oggi quasi nessuno = 0%

Interessante questo ultimo dato: chi lo utilizza, per la grande parte (92%) pensa che abbia ottenuto dei vantaggi.

 
A chi non utilizza il BIM abbiamo ovviamente rivolto domande diverse.
Riportiamo qui alcuni dei quesiti più interessanti.

Quali sono secondo lei i principali vantaggi del BIM (risposte multiple)?
  • migliore organizzazione dello studio = 8%
  • possibilità di potersi proporre per gara d'appalto avanzate = 2%
  • riduzione degli errori = 20%
  • interoperatività tra le diverse funzioni progettuali = 29%
  • possibilità di fornire un servizio migliore al committente = 11%
  • ridurre il tempo di progettazione = 21%
  • migliorare l'immagine dello studio = 4%
  • non penso ci siano vantaggi = 3%

Anche se non lo si utilizza vi è quindi una opinione generale positiva. Ma quali sono allora gli svantaggi. Vediamo le risposte alla successiva domanda.

Quali sono secondo lei i principali svantaggi del BIM (risposta multipla)?
  • appesantimento dell'organizzazione dello studio = 12%
  • non è richiesto da alcun committente = 17%
  • il dover inserire tutte le informazioni progettuali comporta un aumento del rischio di realizzazione degli errori = 8%
  • l'interoperatività tra le diverse funzioni progettuali in realtà non è attuabile = 12%
  • aumenta il tempo di progettazione = 12%
  • occorre acquistare nuovi software = 35%
  • non penso ci siano svantaggi = 3%

Quindi, il problema più importante è il fatto di dover acquistare nuovi software, otre al fatto che continua a non esserci domanda.

Ma allora, perché farlo ? Utile per capire è il seguente quesito.
Pensa che se lo studio in cui lavora utilizzasse gli strumenti del BIM ciò Le arrecherebbe un vantaggio a prescindere dagli altri operatori coinvolti nella commessa?
  • Sì = 67%
  • No = 33%

Sul fronte della Certificazione IFC aumentano ovviamente i dubbi, rispetto a chi il BIM lo usa.

Conosce il formato IFC (Industry Foundation Classes)?

  • si lo conosco e uso software certificato IFC = 16%
  • si lo conosco ma non mi interessa che il software che uso sia certificato IFC = 10%
  • no non lo conosco ma vorrei saperne di più = 69%
  • no e francamente non mi interessa = 5%
 
Speriamo di poter fornire con questo questionario un supporto per lo sviluppo del BIM in Italia e ci rendiamo disponibili a fornire alle aziende del settore i dati più precisi su ogni domanda posta.

Nel frattempo, possiamo osservare con soddisfazione che all’ultima domanda:
 

 

Dopo questo questionario, è interessato a saperne di più sul BIM?

 

  • si vorrei avere al più presto delle informazioni = 45%
  • si ma quando avrò tempo = 45%
  • no al momento continua a non interessarmi = 10%

il 90% degli intervistati ha risposto che il nostro sondaggio ha creato uno stimolo a saperne di più !!!

 

Ricordiamo che è possibile ancora partecipare al sondaggio collegandosi al LINK: https://docs.google.com/forms/d/1kN1DFICtSmysLyUZkquWHFMKMKd6sO50dgxLnrROhXs/viewform